Nicosia, via libera al Bilancio, inalterata la pressione fiscale - QdS

Nicosia, via libera al Bilancio, inalterata la pressione fiscale

Cinzia Nicita

Nicosia, via libera al Bilancio, inalterata la pressione fiscale

sabato 27 Novembre 2021 - 00:00

Previsti investimenti destinati alla sistemazione delle strade e alla realizzazione del Polo culturale

NICOSIA (EN) – Il Consiglio comunale, con dieci voti favorevoli su quindici, ha provveduto ad approvare il Bilancio di previsione per il triennio 2021/2023.

A introdurre i lavori in Aula è stato l’assessore comunale al ramo, Francesca Gemellaro, che durante il suo intervento ha rilevato come gran parte dell’avanzo libero sarà destinato alla manutenzione straordinaria della viabilità, anche per far fronte ai danni da eventi atmosferici, e alla realizzazione del Polo culturale.

La gestione dell’anno 2020 si è chiusa con un risultato di amministrazione pari a 11.501.252,04 euro e risultano debiti fuori bilancio da riconoscere e finanziare per un importo pari a 131.868,77 di cui 130.960,77 euro certificati dai responsabili dei dirigenti dei servizi e 908,00 per nuovi debiti. Per il 2021 sono previste entrate complessive per 62.163.276,62 euro a fronte di 55.015.276,89 euro di uscite per cui il fondo di cassa finale presunto a fine 2021 sarà di 7.147.999,18 euro. Dall’avanzo di Bilancio una quota pari a circa 980.616,17 euro sarà destinata agli investimenti.

In riferimento allo sblocco della leva fiscale l’Ente non ha deliberato modifiche alle aliquote dei tributi propri o di addizionali e non ha, altresì, richiesto anticipazioni di liquidità con restituzione entro ed oltre l’esercizio. Nello specifico, per le entrate tributarie relative all’Imu e alla Tasi nel 2021 sono previste entrate pari a 2.029.000 euro in linea con le cifre dell’anno precedente. Stesso gettito per gli anni 2022 e 2023. Per il canone unico patrimoniale è previsto per il 2021 un gettito di 60 mila euro e di 100 mila euro per i successivi due anni.

L’Amministrazione comunale, per l’anno in corso, al fine di attenuare gli effetti negativi sulla situazione economica del Paese dovuti alle misure di contenimento del contagio da Covid-19 ha inoltre introdotto delle esenzioni per gli operatori economici che hanno subito restrizioni o chiusure e ciò comporterà una diminuzione di gettito che sarà coperta dal fondo funzioni fondamentali. Questo costo del servizio a copertura del mancato gettito derivante dalle esenzioni sarà finanziato per 230.000.000 dal contributo funzioni fondamentali erogate dallo Stato ai Comuni.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684