Pnrr, 100 miliardi al Sud, "Dobbiamo saperli spendere e puntare all'export" - QdS

Pnrr, 100 miliardi al Sud, “Dobbiamo saperli spendere e puntare all’export”

web-iz

Pnrr, 100 miliardi al Sud, “Dobbiamo saperli spendere e puntare all’export”

web-iz |
domenica 26 Settembre 2021 - 13:47

Il ministro Di Maio agli Stati generali dell'Export a Marsala sottolinea come i fondi siano un'occasione unica per la ripresa del Sud, ma solo in presenza di progetti competitivi.

“Sono disponibili 100 miliardi di euro per il Sud” nell’ambito del Pnrr. Lo afferma il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo agli Stati generali dell’Export in corso a Marsala. Di Maio sottolinea “le opportunità offerte dalla ripresa, nel quadro del Pnrr, con uno sguardo specifico al Mezzogiorno”, ricordando che “nel quadro più complessivo di circa 230 miliardi. Per il Sud sono disponibili circa 100 miliardi di euro”. Ma il ministro insiste: “dobbiamo essere in grado di intercettarli con progetti e di spenderli”.

L’esigenza di un’inversione di rotta

“Se manterremo un approccio inclusivo ed evolutivo senza accontentarci mai. Senza mai fermarci, con gli strumenti che abbiamo messo a disposizione del Paese. Se non ci accontenteremo. Se continueremo a pensare che tutto può essere migliorato e quel record di quest’anno lo possiamo segnare anche l’anno prossimo, ancor meglio nelle cifre, io credo che questo Paese deve solo ambire a raggiungere il posto che merita”, ha sottolineato ancora Di Maio. “Tra imprenditori, comunità di italiani all’estero, enti pubblici, enti privati che fanno finanza agevolata, banche, noi abbiamo tutti gli strumenti sulla carta per vincere la sfida della ripresa economica post pandemia”, ha detto.

“Abbiamo tutti gli strumenti per vincere la sfida della ripresa che in parte passa dall’export”. Lo ha sottolineato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo agli Stati generali dell’Export in corso a Marsala. “Ci possiamo riuscire e i dati parlano. Il rischio che i dati rimangano solo un rimbalzo è possibile, ma dobbiamo arrivare pronti. Il patto lo abbiamo fatto. Contate su di noi”, ha concluso.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684