Questore restituisce tablet rubati studenti Caltanissetta - QdS

Questore restituisce tablet rubati studenti Caltanissetta

web-la

Questore restituisce tablet rubati studenti Caltanissetta

web-la |
venerdì 01 Ottobre 2021 - 14:18

Restituiti agli alunni della scuola “Caponnetto” di Caltanissetta i dodici tablet rubati nella notte tra sabato e domenica da due malviventi arrestati questa mattina dalla Squadra Mobile. A consegnare i supporti informatici rinvenuti lo stesso questore Emanuele Ricifari, accompagnato dal capo della Squadra Mobile, Vice Questore Antonino Ciavola, dai poliziotti del suo ufficio e di quelli della sezione volanti, alla presenza del dirigente scolastico Maurizio Lo Monaco.

La restituzione degli utilissimi dispositivi per proseguire l’attività didattica, permetterà loro di valorizzare il percorso di educazione alla legalità che la Polizia di Stato segue nelle scuole della provincia nissena.

“Il questore e il preside Lo Monaco – si legge nella nota della questura – hanno convenuto sull’importanza formativa per gli studenti di un’operazione di questo tipo che li tocca così da vicino, l’episodio della restituzione dei tablet e del computer con i poliziotti che hanno fatto l’indagine rimarrà, infatti, scolpita nella loro memoria e questo è straordinariamente positivo per il loro futuro”. Sempre questa mattina il questore Ricifari, accompagnato dal suo portavoce, vicequestore Francesco Bandiera, ha consegnato 200 agende “Il mio diario” ad alunni di due istituti scolastici di Caltanissetta e San Cataldo. Il questore Ricifari agli alunni ha detto di seguire le insegnanti, di studiare e, soprattutto, di diventare cittadini consapevoli. Il Diario, attraverso contenuti e linguaggio adeguati ai giovanissimi, si pone l’obiettivo di avvicinare gli adulti di domani alla cultura della legalità e di fornire un contributo nell’educazione al rispetto delle regole e ai valori di convivenza civile sanciti, innanzitutto, dalla Costituzione. Il progetto della Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e con il sostegno del Ministero dell’Economia e Finanze, è giunto all’ottava edizione e prevede la distribuzione di circa 350.000 agende agli alunni delle 4^ classi degli Istituti di scuola primaria.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684