Le commissioni Bilancio e Ambiente dell’Ars hanno licenziato tre disegni di legge per l’Aula - QdS

Le commissioni Bilancio e Ambiente dell’Ars hanno licenziato tre disegni di legge per l’Aula

Giovanna Naccari

Le commissioni Bilancio e Ambiente dell’Ars hanno licenziato tre disegni di legge per l’Aula

sabato 12 Luglio 2014 - 07:00
Le commissioni Bilancio e Ambiente dell’Ars hanno licenziato tre disegni di legge per l’Aula

Testimoni di giustizia equiparati a vittime di mafia; legge-voto impignorabilità prima casa; disciplina professioni motorie. Gucciardi (Pd): “Strumenti importanti”, Vinciullo (Ncd): “Atto dovuto”, Trizzino (M5S): “Passo avanti”

Palermo – Tre disegni di legge hanno ottenuto il via libera delle commissioni di merito dell’Ars. Sono passate, in commissione Bilancio, le bozze legislative che riguardano i benefici in favore dei testimoni di giustizia, che vengono equiparati alle vittime di mafia, e l’impignorabilità della prima casa, oltre che dei beni per attività professionali e imprenditoriali.
“Il disegno di legge che concede benefici in favore dei testimoni di giustizia – dice Baldo Gucciardi, presidente del gruppo Pd – può fornire strumenti molto importanti per incentivare la collaborazione con lo Stato”.
Aggiunge Vincenzo Vinciullo (Ncd), vicepresidente vicario della commissione Bilancio: “E’ un vero e proprio atto dovuto, l’approvazione del ddl che equipara ex legis i testimoni di giustizia alle vittime di mafia, estendendo a loro i benefici già previsti per questi ultimi, in modo particolare la quota riservata per la loro assunzione nella pubblica amministrazione”.
Soddisfatto Vinciullo anche per l’approvazione della legge-voto sull’impignorabilità della prima casa e dei beni mobili e immobili strumentali all’esercizio di imprese, arti e professioni. Afferma il parlamentare: “E’ una norma dal forte sapore morale poiché salvaguarderà, quando approvata anche in sede nazionale, i beni primari e imprescindibili della persona e della impresa”.
La commissione Ambiente e territorio ha approvato la bozza di legge sulle professioni motorie a firma di Giovanni Panepinto (Pd) e Giampiero Trizzino (M5Stelle).
“Un enorme passo avanti si sta compiendo in ambito normativo – afferma il presidente della commissione, Giampiero Trizzino – finalmente una legge regionale regolamenta i professionisti dell’attività motoria negli impianti sportivi. Così viene riconosciuto il ruolo dei laureati in Scienze motorie anche in Sicilia”.
La commissione Antimafia, presieduta da Nello Musumeci (LM), ha ascoltato il generale Giuseppe Governale, comandante della Legione carabinieri Sicilia. Nell’audizione si è discusso di strategie nel contrasto alla criminalità organizzata.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684