Ragusa - Piccole rifiniture, qualche ritardo. Aeroporto ancora da consegnare - QdS

Ragusa – Piccole rifiniture, qualche ritardo. Aeroporto ancora da consegnare

Riccardo Bedogni

Ragusa – Piccole rifiniture, qualche ritardo. Aeroporto ancora da consegnare

sabato 08 Maggio 2010 - 00:00

Alle ultime opere forse provvederà direttamente l’amministrazione comunale, per velocizzare i tempi. Il sindaco Alfano: “Entro maggio si chiuderà la contabilità e inizierà il collaudo”

COMISO (RG) – Doveva essere pronto già tre anni fa, ma forse questa è la volta buona: nelle prossime settimane l’aeroporto “Vincenzo Magliocco” di Comiso dovrebbe essere consegnato al Comune. Certo, ci sono ancora da risolvere piccoli intoppi e qualche questione importante, come quella del sedime aeroportuale, ma il sindaco della cittadina ragusana, Giuseppe Alfano, si dice ottimista che tutto andrà per il meglio.
“Con una delibera della Giunta comunale delle settimane scorse – spiega Alfano – avevamo posto un termine al consorzio d’imprese, il Cfc di Santa Venerina, che sta realizzando l’opera, affinché ce la consegnasse nei tempi previsti, senza ulteriori rinvii e secondo le norme contrattuali”. La scadenza per la consegna era fissata lo scorso 30 aprile, ma Alfano rassicura: “è tutto pronto, si tratta solo di qualche piccola rifinitura”.
La prossima settimana la Giunta Alfano tornerà a riunirsi per decidere se stralciare alcune di queste piccole rifiniture, delle quali potrebbe farsi carico l’Amministrazione stessa. Una è certa: la pitturazione del serbatoio di segnalazione. “Tutte queste cose – sostiene il primo cittadino – non pregiudicano comunque alcunché”. Nel frattempo, come il presidente dell’Enac, Vito Riggio, aveva più volte detto, la pratica per la certificazione di agibilità della struttura va avanti spedita. Ha avuto inizio, infatti, lo scorso 28 aprile e continuerà nelle prossime settimane. Intanto, Alfano stila il suo cronoprogramma: “Dopo la consegna della struttura, l’aeroporto va collaudato. Difatti, entro il 30 maggio prossimo l’Amministrazione dovrebbe chiudere le operazioni di contabilità finale, una volta completata questa pratica potrà avere inizio il collaudo, che terminerà entro il mese di agosto. A settembre, dunque, l’aeroporto potrà essere consegnato nelle mani della società di gestione, la Soaco”.
Va detto che quest’ultima ha già fatto i bandi di gara per la realizzazione del deposito carburanti, delle attività commerciali e di quanto è di sua pertinenza, anche se dovrà accertare poi che l’opera sia conforme al contratto. Alfano conferma quindi la primavera 2011 come periodo per la piena operatività dell’aeroporto. Inoltre, si sta cercando di testarlo, e per farlo si stanno cercando accordi con compagnie per dei voli charter da far atterrare già dal prossimo inverno. “Uno – dice Alfano – è già certo per novembre, si tratta di un gruppo di belgi, ma queste cose ci servono per attirare altri vettori”.



Trasferimenti. Dal ministero alla Regione il nodo-sedime
COMISO (RG) – “Il passaggio del sedime aeroportuale dal ministero della Difesa al Demanio regionale è stata sottovalutata in precedenza, ma è la conditio sine qua non l’aeroporto può essere pienamente operativo. Lo sa bene il sindaco di Comiso, Giuseppe Alfano, che si dice certo di una sua risoluzione immediata. Infatti, se il sedime aeroportuale non passa sotto la giurisdizione del Demanio si corre il concreto rischio di vedere annullata tutta la procedura di gara. Già lo scorso 23 aprile era prevista presso il Ministero una riunione per risolvere la questione, ma la Regione ha preso del tempo, chiedendo ulteriori puntualizzazioni sugli atti amministrativi, ed è stata rinviata a data da destinarsi entro il 20 maggio prossimo. “Una volta risolta la questione, – dice Alfano – dovremo chiarire in maniera puntale il ritardo che si è creato per il passaggio. In ogni caso – conclude il Sindaco – sono fiducioso e spero che la Soaco continui sulla strada intrapresa per l’operatività strutturale dell’aeroporto”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001