Aci Castello celebra Jean Calogero - QdS

Aci Castello celebra Jean Calogero

redazione

Aci Castello celebra Jean Calogero

giovedì 18 Agosto 2022

Aci Castello, cento anni dopo la nascita del Maestro, dedica all’illustre concittadino tre eventi che, di fatto, aprono le celebrazioni per il centenario “Cento di questi sogni”

ACI CASTELLO (CT) – Il pittore del sogno sospeso tra sonno e veglia. Artista onirico e surreale per eccellenza, ma al contempo fortemente legato alla realtà, immancabile scenografia ed elemento cardine dell’ispirazione pittorica.

Cento anni fa nasceva a Catania Jean Calogero, uno degli artisti più visionari della storia dell’arte contemporanea. Un figlio dell’Etna che ha dato lustro in tutto il mondo alla Sicilia, a Catania e alla “sua” Aci Castello. Che, cento anni dopo la nascita del Maestro, dedica all’illustre concittadino tre eventi che, di fatto, aprono le celebrazioni per il centenario “Cento di questi sogni”, iniziativa, promossa dal Comune ionico per volontà dell’Archivio Jean Calogero.

Si parte domani alle ore 10,30 nel Castello normanno, con la consegna ai figli di Calogero da parte del sindaco di Aci Castello, Carmelo Scandurra, di una targa, prestigioso riconoscimento alla memoria di chi, come il Maestro, ha reso internazionale e immortale la Riviera dei Ciclopi, di cui ha dipinto scorci, colori: in una parola, l’anima.

Il 20 agosto, giorno della nascita del grande pittore, nei locali della sala Jean Calogero all’interno del Castello normanno, Poste Italiane attiverà un servizio annullo filatelico temporaneo con bollo speciale con la dicitura “Centenario della nascita dell’artista Jean Calogero”.

Infine, il 21 agosto, un concerto voce e piano, eseguito dal soprano Nicole Santanocito e dal pianista Gabriele Aiello all’interno della chiesa San Giuseppe in piazza Castello, chiuderà il primo degli appuntamenti ideati per onorare la figura di Calogero, la sua arte e il suo messaggio.

In occasione delle celebrazioni, inoltre, i tre luoghi dell’itinerario dedicato a Jean Calogero saranno aperti al pubblico dalle 17,30 alle 20,30: la chiesa di San Giuseppe, nella piazza centrale di Aci Castello, dove sono presenti alcuni dipinti che il Maestro realizzò durante i lavori di restauro; l’Atelier Jean Calogero, studio del pittore e scrigno che custodisce memorie e affetti e la “Sala Calogero”, la cappella bizantina all’interno del Castello normanno dove si trovano tre grandi tele donate al comune dalla famiglia.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017