L’aeroporto di Comiso studia sinergia con Catania - QdS

L’aeroporto di Comiso studia sinergia con Catania

Stefania Zaccaria

L’aeroporto di Comiso studia sinergia con Catania

giovedì 19 Agosto 2021 - 00:00

Il presidente dell’Enac, Pierluigi Di Palma ha fatto visita allo scalo kasmeneo: “La rete aeroportuale ha tutte le potenzialità per diventare snodo importante del Mediterraneo”

COMISO (RG) – L’aeroporto di Comiso era stato creato, anni fa, per supporto allo scalo di Catania, ormai saturo per l’immenso traffico in entrata e in uscita. Nel tempo, infatti, l’aeroporto etneo è diventato uno tra i più importanti scali a livello nazionale.

Il traffico aereo è aumentato notevolmente grazie alla richiesta turistica sempre più affascinata dalle bellezze sicule e, in molti casi, di quelle della parte sud orientale. Attualmente, però, lo scalo di Catania non riesce a far fronte ai migliaia di passeggeri che ogni giorno affollano l’aeroporto: le lunghe file all’ingresso, i disservizi per i bagagli fuori misura, le immense code per i check-in dimostrano che qualcosa non va come dovrebbe.

Ecco perché l’aeroporto di Comiso potrebbe aiutare il ‘fratello maggiore’ nella gestione dei passeggeri, soprattutto nei periodi particolarmente densi di partenze e arrivi come quello estivo. Proprio in questi giorni, a questo proposito, il presidente dell’Enac Pierluigi Di Palma ha visitato lo scalo kasmeneo – era già stato a Catania la scorsa settimana.

“La rete aeroportuale tra Catania e Comiso – ha sottolineato Di Palma – ha le potenzialità per diventare l’hub del Mediterraneo e guidare la ripresa del comparto aereo e più in generale dell’economia dell’intero Mezzogiorno d’Italia. Riprendo oggi un cammino iniziato vent’anni fa”.

“Sin da allora – ha aggiunto Di Palma – ho sempre sostenuto sia l’importanza strategica dell’aeroporto di Comiso, sia la sua imprescindibile integrazione con Catania, a cui oggi si sta arrivando, per realizzare finalmente uno snodo importante del traffico aereo internazionale nel centro di Mediterraneo”.

“Una prospettiva – conclude – che avrà il beneficio di generare anche un vero sviluppo sui territori, con interessanti ricadute economiche e occupazionali”. Il presidente e l’amministratore delegato di Sac Sandro Gambuzza e Nico Torrisi, hanno sottolineato l’importanza di una “visione programmatica di lungo termine, che tenga conto anche del forte richiamo alla sostenibilità a cui il tempo presente rende necessario rispondere” e hanno ribadito che “l’ambizioso progetto di sviluppo aeroportuale delineato dal presidente dell’Enac è una sfida che la Sac, in qualità anche di socio di maggioranza di Soaco, intende raccogliere”.

Anche il presidente e l’amministratore delegato Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo sono convinti che i due aeroporti debbano lavorare in sinergia, soprattutto in vista dell’opportunità della continuità territoriale. All’incontro, infine, ha partecipato anche il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari, che ha illustrato, invece, l’iter di avanzamento del progetto relativo all’ufficio merci e della futura area cargo.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001