Agrigento, test sierologici per il ritorno a scuola - QdS

Agrigento, test sierologici per il ritorno a scuola

redazione

Agrigento, test sierologici per il ritorno a scuola

giovedì 27 Agosto 2020 - 00:00
Agrigento, test sierologici per il ritorno a scuola

Iniziativa attivata su indicazione del ministero alla Salute e dell’assessorato regionale al ramo. In caso di risultato positivo verrà effettuato un tampone al massimo entro 48 ore

AGRIGENTO – Importanti novità sono state comunicate dalla Direzione sanitaria dell’Azienda sanitaria provinciale in vista della riapertura delle scuole.

“Nell’ambito delle procedure mirate alle misure per la prevenzione del contagio da Covid-19 – hanno fatto sapere dall’Asp – e, specificatamente, in previsione dell’avvio del nuovo anno scolastico 2020-2021 è stato programmato dal ministero della Salute e dall’Assessorato regionale alla Salute, l’avvio di un programma di test sierologici destinato al personale docente, Ata e delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado compresi gli asili nido e gli istituti di formazione professionale che garantiscono l’obbligo formativo”.

La scelta di effettuare il test sierologico è esclusivamente su base volontaria a partire da questa settimana e durerà fino alla settimana antecedente l’inizio delle attività didattiche stabilite dai dirigenti scolastici (naturalmente, per il personale che prenderà servizio ad anno scolastico avviato, è prevista la possibilità di effettuare lo screening successivamente).

Il personale docente e Ata potrà rivolgersi al proprio medico di medicina generale che provvederà a effettuare lo screening con test sierologico rapido mediante card con pungi dito e comunicherà tempestivamente il risultato occupandosi, in caso di esito positivo, a comunicare tale dato al Dipartimento di prevenzione che effettuerà, entro 24 ore e non oltre le 48 ore, il tampone rinofaringeo.

“Oltre al distanziamento – hanno concluso dall’Asp – alla prudenza, all’igiene delle mani e alle misure preventive, la conoscenza del proprio stato di salute costituisce un tassello importante nella lotta al Covid-19. Il vostro medico di medicina generale vi aspetta per darvi tutti i chiarimenti necessari”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684