Augusta, il sindaco: “Il Covid non è stato sconfitto” - QdS

Augusta, il sindaco: “Il Covid non è stato sconfitto”

Luigi Solarino

Augusta, il sindaco: “Il Covid non è stato sconfitto”

mercoledì 17 Marzo 2021 - 00:00

Preoccupano l’aumento dei contagi e i cluster nelle scuole. L’appello del primo cittadino, Di Mare: “Usare tutte le precauzioni necessarie. Convocherò il Coc e intensificheremo controlli sulle strade

AUGUSTA (SR) – In provincia di Siracusa, in base ai dati costantemente forniti dal ministero della Salute, si registra, negli ultimi giorni, una sostanziale diminuzione dei contagi da Covid-19 (+32 ieri).

Fa eccezione la città di Augusta dove, al contrario, si registra, da giorni, un preoccupante aumento esponenziale del numero dei contagi. Infatti, lunedì 15, il numero dei contagiati ha toccato la soglia di 116 con un aumento di 40 positivi nell’arco di tre giorni. A ciò si aggiungono ben nove classi scolastiche in quarantena. Il primo cittadino megarese, Giuseppe Di Mare, in un video messaggio pubblicato sul proprio profilo Facebook, non ha nascosto la propria preoccupazione per l’aumento dei contagi ad Augusta.

“Forse qualcuno pensava che il virus era stato sconfitto e che eravamo usciti da quest’anno di sacrifici – commenta il sindaco – . Purtroppo non è così e chi pensava il contrario probabilmente non ha capito quale nemico stiamo combattendo. Sono stato in diversi luoghi della città perché sono arrivate segnalazioni di situazioni non tollerabili: persone che non mantengono il giusto distanziamento e che non indossano le mascherine. C’è un impennata dei casi di positività spesso dovuta ai comportamenti negligenti da parte di molti, giovani e meno giovani. Nulla giustifica determinati comportamenti sconsiderati. Ho il timore che questa tendenza non si fermi e che i numeri cresceranno. Anche i prossimi giorni saranno importanti. Di Covid si muore ancora”.

Ci sono dei cluster nelle scuole e alcune classi sono state poste in isolamento – prosegue Di Mare – . La situazione è costantemente monitorata con i dirigenti scolastici, che ringrazio, e con l’Asp. Mi sono sentito con i vertici dell’Asp per valutare la situazione e le decisioni da prendere. Nulla è lasciato al caso. Ma purtroppo il quadro sta cambiando nuovamente. L’ultimo Dpcm stabilisce la soglia affinché un comune diventi zona rossa. Detta soglia è dello 0,25% analizzato nell’arco di una settimana. Se teniamo conto del numero di abitanti di Augusta (35.000) la soglia dello 0,25% è di 91 positivi. Se dovessimo mantenere ancora questi numeri per una intera settimana rischiamo seriamente di entrare in zona rossa dal prossimo sabato. Faremo di tutto per evitare che ciò avvenga”.

“Convocherò il Coc (Centro operativo comunale) e ripartiranno i controlli della Protezione Civile. Inoltre inviterò la Forze dell’Ordine ad incrementare i controlli – conclude il primo cittadino – . Ma sono soprattutto i comportamenti responsabili a contenere il contagio soprattutto perché questa variante del virus si diffonde di più tra la popolazione. Invito la cittadinanza ad usare tutte le precauzioni necessarie. Probabilmente, se continuerà l’aumento dei contagi, una delle decisioni che verranno prese riguarderà la chiusura di tutte le scuole. Attualmente all’ospedale Muscatello vi sono poche persone ricoverate per Covid. Le vaccinazioni procedono e dobbiamo vaccinarci tutti per uscire da questa situazione e per tornare alla normalità. L’Asp sta facendo un grande lavoro e ad Augusta si stanno effettuando oltre 200 vaccini al giorno”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684