Boris Becker rilasciato dal carcere, sarà estradato in Germania - QdS

Boris Becker rilasciato dal carcere, sarà estradato in Germania

dariopasta

Boris Becker rilasciato dal carcere, sarà estradato in Germania

Redazione  |
giovedì 15 Dicembre 2022

L'ex tennista tedesco scontava una condanna per bancarotta fraudolenta che prevedeva la detenzione per un periodo minimo di 15 mesi

Boris Becker è stato rilasciato dal carcere di Londra in cui si trovava da oltre otto mesi e sarà estradato in Germania. A dare la notizia i media inglesi. Becker scontava una condanna per bancarotta fraudolenta che prevedeva la detenzione per un periodo minimo di 15 mesi, ma ha beneficiato di uno schema fast-track, che prevede l’estradizione nel Paese d’origine se determinate condizioni vengono soddisfatte.

Vincitore di 6 prove Grande Slam

Il vincitore di 6 prove del Grande Slam, 55 anni, era detenuto dallo scorso aprile nel penitenziario di Huntercombe, nell’Oxfordshire. Becker era stato condannato a due anni e mezzo di prigione (con un minimo di 15 mesi da scontare) per bancarotta fraudolenta lo scorso 8 aprile, essendo stato giudicato colpevole dalla Southwark Crown Court di quattro dei 24 reati a lui contestati nel processo per fallimento dichiarato nel 2017 e relativo a un debito insoluto di circa 60 milioni di euro contratto con l’istituto bancario Arbuthnot Latham.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017