Mare sicuro, oltre 100 persone soccorse dalla Guardia costiera - QdS

Mare sicuro, oltre 100 persone soccorse dalla Guardia costiera

Chiara Borzi

Mare sicuro, oltre 100 persone soccorse dalla Guardia costiera

sabato 24 Settembre 2022 - 09:26

Il bilancio dell’operazione che ha visto 97 donne e uomini del Corpo impegnati per tutta l’estate. Il capitano di vascello, Pantano: "Grazie alla prevenzione possibile evitare eventi tragici"

CATANIA – Zero morti su spiagge e nei mari catanesi. È il bilancio positivo dell’operazione “Mare Sicuro 2022” pianificato dalla Guardia Costiera della direzione marittima di Catania. Insieme agli 11.541 controlli, le 101 persone soccorse, i 692 verbali effettuati e le 31 notifiche di reato registrate nei mesi  dal 18 giugno al 18 settembre, la Capitaneria di Porto etnea ha comunicato il successo delle operazioni condotte per l’estate 2022 sui 650 km di coste di giurisdizione della Sicilia orientale (isole Eolie a Aree Marine Protette ‘Isola dei Ciclopi’, Plemmirio e Capo Milazzo comprese).

Il nostro obiettivo primario è salvare vite umane per questo il dato zero sulle morti è particolarmente rilevante, soprattutto se paragonato ai tre decessi avvenuti lo scorso anno – ha dichiarato il capitano di vascello Francesco Pantano, capo del reparto operativo della Direzione marittima della Sicilia orientale -. Le attività della Guardia Costiera si svolgono durante tutto l’anno, ma è comprensibile siano maggiormente visibili in estate, quando tutti siamo abituati a vivere il mare. I dati che abbiamo condiviso oggi fanno parte delle stime diffuse a livello nazionale durante il 62° Salone Nautico di Genova dai vertici della Guardia Costiera. Con l’impegno  quotidiano delle 97 donne e uomini del Corpo, oltre 21 mezzi navali e mezzi aerei  è stato possibile, ad esempio, di salvare a Milazzo otto bagnanti rimasti senza uscita in una spiaggia per via delle avverse condizioni meteo”.

Il comandante Pantano ha posto l’accento anche sulla necessità di un comportamento sicuro da parte dei cittadini sulle spiagge e in mare. “Sappiamo tutti come non sempre i bagnanti attuino comportamenti responsabili – ha aggiunto Pantano -. Mi riferisco anche all’utilizzo di gommoni e scooter senza il giusto equipaggiamento e a velocità eccessive rispetto quanto stabilito dalla norma. La collaborazione in questo frangente è fondamentale, per questo agiamo anche con interventi di prevenzione che iniziano a metà maggio e continuano tutta l’estate. Solo grazie alla prevenzione è possibile evitare eventi tragici”.

Nessun problema per la Guardia Costiera catanese di fronte ai repentini mutamenti delle condizioni esterne dovuti al cambiamento climatico. “Non abbiamo registrato nessuna difficoltà a riguardo perché i nostri mezzi di soccorso sono attrezzati per intervenire in ogni condizione meteomarina. Riusciamo a prestare soccorso anche con mare forza sette o anche otto”.

Riguardo il fenomeno dell’occupazione abusiva di spiagge e specchi acquei, l’attività del Comando della Guardia Costiera di Catania ha permesso la restituzione di 4.554 mq alla libera fruizione dei cittadini. All’interno dell’operazione “Spiagge libere” sono stati effettuati 1703 controlli ed elevate 63 sanzioni, mentre all’interno delle operazioni “Acque libere” sono stati conclusi 1828 controlli e spiccate 96 sanzioni, inoltre liberati specchi acquei per 7013 mq. A tutela delle aree marine sono state elevate 47 sanzioni a seguito di 834 controlli.

Twitter: @ChiaraBorzi

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001