Com'è morta Raffaella Carrà? Stessa malattia che uccise la madre - QdS

Com’è morta Raffaella Carrà? Stessa malattia che uccise la madre

Luigi Ansaloni

Com’è morta Raffaella Carrà? Stessa malattia che uccise la madre

martedì 06 Luglio 2021 - 17:16

La notizia è trapelata nelle ore immediatamente successiva la sua morte, ed e sarebbe stata confermata da ambiente vicino a "Raffa"

Raffaella Carrà, la regina della tv italiana, scomparsa ieri a 78 anni, sarebbe morta a causa di cancro ai polmoni. E’ quanto emerge a poche ore dal decesso di una della donne che hanno fatto la storia della televisione italiana.

La notizia è trapelata nelle ore immediatamente successiva la sua morte, ed e sarebbe stata confermata da ambienti vicino a “Raffa”.

“Questa malattia già da diverso tempo aveva attraversato il suo corpo. Lei però non l’aveva detto quasi a nessuno. Le sue ultime volontà erano chiare: una bara semplice e un’urna per contenere le ceneri – ha detto un amico -. Ha preferito non raccontare questi ultimi periodi di difficoltà per non rovinare il ricordo luminoso che tutti abbiamo di lei. La notizia delle sue condizioni in parte erano però trapelate, almeno nell’ambiente”.

LA FINE DELLA MADRE

Della morte della Carrà ne ha parlato Giacomo Mangiaracina, medico chirurgo, docente di Salute pubblica all’Università La Sapienza, presidente dell’Agenzia Nazionale per la Prevenzione, fondatore e presidente della Società Italiana di Tabaccologia, intervenuto a Radio Cusano Campus: “La madre della Carrà era morta di cancro ai polmoni a 63 anni. Si tratta innanzitutto di una questione genetica. E poi se una persona fuma il destino è quasi inevitabile. Diciamo che il fumo ci ha portato via Raffaella con almeno dieci anni di anticipo”.

L’APPELLO DI IAPINO

Partono domani con un corteo funebre le esequie di Raffaella Carrà, giovedì camera ardente in campidoglio e venerdì funzione funebre alla chiesa di Santa Maria in Ara Coeli alle 12.

“Faccio un appello: chiedo a tutti i suoi fans, in Italia, nel mondo, nelle chiese dei piccoli paesini come in quelle delle grandi città, di darsi appuntamento alle ore 12 di questo venerdì, per offrire tutti insieme l’ultimo saluto virtuale a Raffaella”. È l’appello che Sergio Iapino ha voluto lanciare questo pomeriggio a tutti i fans di Raffaella Carrà, di cui saranno celebrate le esequie venerdì 8 luglio alle ore 12 a Roma, presso la chiesa di Santa Maria in Ara Coeli.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684