“L'evasione non si combatte con la moneta elettronica” - QdS

“L’evasione non si combatte con la moneta elettronica”

redazione

“L’evasione non si combatte con la moneta elettronica”

giovedì 17 Ottobre 2019 - 00:00
“L’evasione non si combatte con la moneta elettronica”

Fisco, la presidente nazionale di Confesercenti Patrizia De Luise rimarca che “occorre far pagare tutti” e chiede uno sgravio dei costi per le imprese che usano il Pos, oggi penalizzate dal pagamento delle commissioni

ROMA – Non piace a Confesercenti “il messaggio che la moneta elettronica sia un mezzo per combattere l’evasione fiscale”. La presidente di Confesercenti Patrizia De Luise rimarca che “l’evasione fiscale si combatte facendo pagare tutti”. “Penso, ad esempio, alla web tax” argomenta. “Per poter lavorare, ognuno di noi ha bisogno delle stesse regole” evidenzia quindi De Luise ritenendo che le sanzioni previste per la mancata accettazione dei pagamenti con carte di credito o bancomat possano essere un deterrente, “ma allora il provvedimento va collegato anche ai costi che comporta per i commercianti l’uso del Pos”.

Confesercenti guarda quindi ad “uno sgravio dei costi per le imprese che usano il Pos, aziende oggi penalizzate perchè pagano commissioni”.
“Benzinai, tabaccai e altre categorie riscuotono anche per lo Stato, non esiste che paghino commissioni se usano il Pos” osserva inoltre De Luise.

“Il nostro è un Paese fatto di Pmi che presidiano il territorio e svolgendo anche una funzione sociale. Se chiudono 14 piccole aziende al giorno, non possiamo nasconderci dietro la ‘foglia di fico’ della moneta elettronica cui noi per primi siamo favorevoli” scandisce infine la presidente De Luise.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684