Covid, cinema chiusi e riapertura non prima dell'estate - QdS

Covid, cinema chiusi e riapertura non prima dell’estate

web-dr

Covid, cinema chiusi e riapertura non prima dell’estate

web-dr |
martedì 02 Febbraio 2021 - 18:35

Gli operatori del settore non lavorano da mesi, tra questi Nino Motta, titolare del Cine Teatro “Aurora” di Belvedere (SR): “In futuro organizzare eventi in sala per un pubblico sempre più protagonista”.

Saranno gli “Eventi”,
quelli con la “E” maiuscola, a riportare le persone nelle sale
cinematografiche. Parola di Nino Motta, cinematografaro, proprietario e gestore
del cine teatro “Aurora” di Belvedere, uno più antichi rimasto attivo in
Sicilia. Dal 1938, la lanterna magica si è accesa e per oltre ottant’anni il
sogno della famiglia Motta, prima di papà Carlo e poi di suo figlio Nino, non
si è fermato.

“Un cinema può essere
gestito in tanti modi
– ha detto Motta – ma quando si è
affetti dal “cinevirus” la gestione fa parte della vita”
. Solo che oggi è
un altro il virus a stroncare le speranze di un uomo che sin da piccolo ha
dedicato la propria vita al servizio della settima arte.

Colpa del Covid e
soprattutto delle restrizioni dovute al Coronavirus che hanno contagiato anche
il mondo dello spettacolo: il Cinema, certo, ma anche i teatri e la musica.
Sono dati disastrosi quelli che riguardano le sale cinematografiche nel 2020,
come confermano i numeri pubblicati da Cinetel e Unic e secondo alcune
previsioni i cinema non riapriranno prima dell’estate 2021 con il forte rischio
che molti esercenti, anche in Sicilia, cesseranno l’attività perché non più in
grado di coprire i costi fissi.

Certo, la soluzione non è
semplice e nemmeno immediata. Anche perché cinema, teatro, musica e l’arte hanno
bisogno di costruire listini, calendari, cataloghi, programmare date di uscita,
strategie di lancio, tour di presentazione. Come conferma Nino Motta: “Se
dovessero riaprire i Cinema, non voglio dire che non sapremmo cosa programmare
o far vedere al pubblico ma ci sono dei tempi tecnici perché il prodotto sia
pronto, anche perché in questo periodo di pandemia tutto è stato venduto alle
piattaforme streaming”
.

Per riaprire le sale sarà
necessario garantire sicurezza sanitaria e proiezioni appetibili per il
pubblico. L’intuizione di Nino Motta, per la sua lunga esperienza nel settore,
è quella di sfruttare il suo cinema, tutti i cinema, per regalare al pubblico una
nuova e ritrovata esperienza, come è quella di guardare un film: originale e insostituibile.

“Le sensazioni che regalano
il suono e il colore delle immagini restano uniche ma lo sono soprattutto
quelle di contatto tra le persone, è quello che manca di più adesso

afferma Nino Motta -. Il pubblico ha bisogno di diventare protagonista e con
un evento legato alla presenza, ad esempio, di un attore o di un regista si
realizza una trasformazione degli spettatori. Da soggetti passivi che assistono
alla visione dello spettacolo, con l’evento interagiscono e dimostrano una
attenta partecipazione, attiva”.

Il contenuto estetico (il film) può talvolta essere reperibile altrove, ma tutto il resto no. È per questo motivo che continueremo ad andare al cinema, questa è una promessa.

Marco Panasia

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684