Covid, donna vaccinata muore, "Contagiata da infermiera no vax" - QdS

Covid, donna vaccinata muore, “Contagiata da infermiera no vax”

web-la

Covid, donna vaccinata muore, “Contagiata da infermiera no vax”

web-la |
lunedì 13 Settembre 2021 - 14:54

Mirella Galdacci è morta di coronavirus. È accaduto all'ospedale di Pistoia, dove la donna ha contratto il Covid-19

Contagiata da un’infermiera non vaccinata, novantenne muore nonostante la doppia dose Pfizer.

Mirella Galdacci è morta di coronavirus. È accaduto all’ospedale di Pistoia, dove la donna ha contratto il Covid-19.

Come lei altri quattro pazienti del San Jacopo di Pistoia hanno dovuto fare i conti con la scelta dell’operatore sanitario. A raccontare l’accaduto il figlio, Fabrizio Natalini: “La mia vecchina – scrive su Facebook in riferimento alla mamma – era stata contagiata proprio in ospedale, dove invece doveva essere protetta. La polmonite, anche se vaccinata, arriva. Il suo organismo, il suo cuore di novantenne erano troppo sotto pressione. Insufficienza respiratoria, ossigeno e solitudine in quel lettino nel reparto di isolamento. Le cose peggiorano ogni giorno. Io mi prendo la croce da solo e mi tengo per me i bollettini quotidiani: dicevo che era stabile, ma sapevo che non era così”.

Dopo, sempre tramite social, la violenta accusa: “Fatela finita: scendete dal piedistallo – tuona Fabrizio contro tutti coloro che non vogliono vaccinarsi – venite a camminare con noi umani. Basta con le false verità: che non fa nulla, che i vaccini non servono, che è tutto un gioco di interessi. Basta”.

La donna, come poi racconta la nuora, era stata vaccinata a marzo con doppia dose Pfizer “ma il suo cuore e le sue condizioni, visto che era una novantenne per di più operata, erano troppo fragili”.

2 commenti

  1. Millo ha detto:

    Questa 90enne in ospedale aveva una sola infermiera?
    Gli altri infermieri vaccinati hanno fatto il tampone per sapere se erano positivi?
    Si muore così facilmente anche se ci si vaccina?
    Quante donne ultranovantenni muoiono in ospedale quando si rompono il femore come è accaduto a lei?
    Grazie se vorrete rispondere.

  2. Ugo ha detto:

    Titolo veramente fazioso e ingiusto, da querela. Per giunta ripreso in apertura.
    Come si fa a scrivere “…contagiata da infermiera no vax” dopo che il Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma ha messo un punto fermo nelle beghe tra provax, vax scettici e novax sulla rispettiva contagiositá?
    Eccolo:

    https://www.ilgiornalediudine.com/cronaca/magi-presidente-ordine-medici-il-green-pass-non-ha-alcuna-logica-sanitaria/

    E siccome costui si rivolge ad un gran numero di iscritti favorevoli al vaccino, e non solo alle decine di migliaia contrari e magari vaccinati obtorto collo, ritengo che sia per forza superpartes, lui.

    Inoltre L’immunologo dr. Anthony Fauci, Direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, consulente del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) , ha dichiarato:
    “La variante Delta del Coronavirus può contagiare anche le persone vaccinate . E queste possono a loro volta trasmettere il virus ad altri ” .
    Inoltre “…quando guardi il livello dei virus nel rinofaringe di una persona vaccinata che si infetta con la variante Delta, è esattamente lo stesso livello in una persona non vaccinata. ”
    Questo per quanto riguarda la pericolosità gli uni per gli altri.

    Per quanto sopra, anche se son vicino al dolore del figlio mi dispiace che, dopo aver avuto la conferma di quanto possa esser labile la protezione del vaccino proprio nei riguardi delle persone che più dovrebbe proteggere, imputi paradossalmente la colpa a chi da tempo è al corrente di questa labilità e perciò è restio a vaccinarsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684