Covid, Fials, prorogare contratti operatori emergenza - QdS

Covid, Fials, prorogare contratti operatori emergenza

web-la

Covid, Fials, prorogare contratti operatori emergenza

web-la |
martedì 30 Novembre 2021 - 18:55

“Prorogare tutti i lavoratori entrati in servizio per l’emergenza covid fino al 31 dicembre 2022, così come è stato già disposto dal presidente De Luca nella Regione Campania commissariata per la Sanità”. È la richiesta della segreteria generale provinciale della Fials Palermo che interviene sulla situazione di precarietà del lavoro che interessa circa 2.900 lavoratori nell’Isola.

“Questo personale – spiega il segretario provinciale Enzo Munafò – è stato reclutato, a vario titolo, con contratti a tempo determinato, a partita iva co.co.co o con altre forme di collaborazione rivelandosi nella pandemia e anche oltre, prezioso e fondamentale nelle azioni di contrasto alla diffusione del virus, sia con gli operatori medici, tecnici, infermieristici, sociali, Oss, operatori informatici e amministrativi. Non è più rinviabile la scelta di garantire a tutti gli operatori una certezza lavorativa in pieno allarme contagi, con nuove varianti all’orizzonte e le terze dosi da inoculare, continuare a pretendere di lavorare e chiedere continui sforzi a questi operatori senza garantire loro la giusta serenità”. Anche il Nursind chiede il rinnovo del contratto del personale impegnato nella lotta contro il covid “Migliaia di dipendenti – scrive il coordinatore regionale Nursind, Salvo Calamia – inquadrati con contratti a tempo determinato, a partita iva, co.co.co, e altre forme, attendono il rinnovo dei contratti, in scadenza a fine anno, per garantire la continuità assistenziale e la salvaguardia della salute dei cittadini. Alcune regioni hanno avviato le procedure di proroga di tutti i contratti fino al 31 dicembre 2022 prevedendo un impegno al percorso di stabilizzazione”. (ANSA).

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684