Covid, vaccini Sicilia, da oggi somministrazioni aperte a tutti - QdS

Covid, vaccini Sicilia, da oggi somministrazioni aperte a tutti

redazione web

Covid, vaccini Sicilia, da oggi somministrazioni aperte a tutti

giovedì 03 Giugno 2021 - 07:34

Come fare a prenotarsi. Quali saranno disponibili in Sicilia e per chi. Il sottosegretario alla Salute Sileri, vaccino davanti alla porta di casa. Dosi dai pediatri per i ragazzi fino ai 15 anni

Vaccino anti Covid, prenotazioni aperte a tutti e stop fasce d’età.

Quella di oggi, tre giugno, è un’altra data importante per l’Italia, dalla Sicilia al Trentino, sul fronte della lotta alla pandemia.

Da oggi, infatti, come annunciato nei giorni scorsi dal commissario straordinario all’emergenza coronavirus Francesco Paolo Figliuolo, “si darà la possibilità alle Regioni e alle province autonome di aprire su tutte le classi seguendo il piano, utilizzando tutti i punti di somministrazione anche quelli aziendali”.

Quali vaccini in Sicilia e a chi

Anche in Sicilia, dove da ieri è tornato a guidare l’assessorato alla Salute Ruggero Razza, partono le prenotazioni per le vaccinazioni anti Covid per chi ha tra 16 e 39 anni.

La struttura commissariale regionale ha autorizzato Poste italiane a caricare i dati sulla piattaforma dal quale sarà possibile fissare la data di somministrazione per la fascia dei cittadini di età compresa tra i 16 e i 39 anni senza patologie. Sarà dunque possibile fissare il proprio appuntamento via web seguendo il link https://testcovid.costruiresalute.it/.

E’ stato reso noto che saranno utilizzati i vaccini Pfizer e Moderna e, su base volontaria, anche Vaxzevria e Janssen, meglio noto come Johnson & Johnson, quest’ultimo monodose.

Oggi saranno consegnate nella nostra Isola 268 mila dosi di vaccino Pfizer.

Nuovi arrivi anche di AstraZeneca (85 mila dosi), Moderna e Johnson&Johnson (circa 60 mila dosi).

Sileri, vaccino davanti alla porta di casa

In Sicilia come nel resto d’Italia “sarà aperta la vaccinazione a tutti, bisogna prenotarsi e ci si può vaccinare ovunque, comprese le farmacie e le aziende, quindi il vaccino ti arriva davanti alla porta di casa. Basta saperlo cercare e prenotarsi” ha detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri.

“Ci saranno anche delle strutture aperte in particolari giorni della settimana in cui sarà possibile andare e fare il vaccino e quindi raggiungeremo molto presto quei numeri che avevamo promesso”, ha aggiunto Sileri.

“Da oggi – ha spiegato il ministro della Salute, Roberto Speranza – vengono meno i vincoli anagrafici che ci hanno guidato, ma la priorità assoluta resta mettere in condizioni le persone più fragili. In alcune regioni si sta già offrendo questa opportunità ai maturandi ma per ancora un po’ di settimane dobbiamo coprire tutte le persone over 60 non vaccinate. Possiamo ancora accelerare la nostra campagna per superare questa stagione così difficile”.

Vaccini fino a 15 anni dai pediatri

Intanto, mentre si moltiplicano in tutto il Paese le iniziative per la vaccinazione, con open day e open week (come nel Lazio con l’open week Astrazeneca per over 18 fino a domenica sei giugno) novità arrivano sul fronte delle somministrazioni ai ragazzi.

L’Aifa il 31 maggio ha approvato l’estensione di indicazione di utilizzo del vaccino Comirnaty (BioNTech/Pfizer) per la fascia di età tra i 12 e i 15 anni, accogliendo pienamente il parere espresso dall’Agenzia europea dei medicinali (Ema).

Secondo la Commissione Tecnico-scientifica dell’Aifa “i dati disponibili dimostrano l’efficacia e la sicurezza del vaccino anche per i soggetti compresi in questa fascia di età”.

Venti milioni di vaccini in arrivo

“A giugno daremo la spallata con oltre venti milioni di vaccini in arrivo” ha ribadito il commissario Figliuolo, aggiungendo che “per la fascia 12-15 anni, oltre due milioni di ragazzi, dobbiamo affidarci ai pediatri di libera scelta”.

Secondo quanto emerge da un sondaggio Emg-Different/Adnkronos, sette italiani su dieci sono favorevoli al vaccino per gli adolescenti.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684