Per il Massimo Bellini fondi dalla Città metropolitana di Catania - QdS

Per il Massimo Bellini fondi dalla Città metropolitana di Catania

Melania Tanteri

Per il Massimo Bellini fondi dalla Città metropolitana di Catania

sabato 19 Ottobre 2019 - 00:00
Per il Massimo Bellini fondi dalla Città metropolitana di Catania

L’annuncio del sindaco Pogliese agli Stati generali del turismo, "Stiamo individuando in bilancio 350.000 euro di contributo". GUARDA L'INTERVENTO DI MANLIO MESSINA

CATANIA – Gli Stati Generali del turismo organizzati da Fratelli d’Italia a Catania ieri mattina sono stati occasione per ribadire l’interesse non solo del governo regionale ma anche di quello cittadino nei confronti del Teatro Massimo di Catania intitolato a Vincenzo Bellini. Anche il sindaco Pogliese, intervenendo a margine dell’incontro, ha voluto ribadire quanto messo in moto per sostenere economicamente l’ente regionale in gravi difficoltà finanziarie.

Come anticipato dal Quotidiano di Sicilia infatti la Città Metropolitana contribuirà con un fondo che si sta cercando di individuare nel bilancio. “La Città Metropolitana di Catania – afferma il sindaco Pogliese – sta individuando sul proprio bilancio 350.000 euro di contributo; soldi che daranno una spinta fondamentale soprattutto per questi ultimi mesi del 2019.

L’assessore Messina e il presidente Musumeci hanno preso l’impegno di reperire le somme necessarie per programmare le stagioni 2020/2021 e io non ho motivo di dubitare – continua. Sono quindi convinto che si troverà una soluzione a livello regionale e locale”.

Intanto l’allerta è alta anche a livello nazionale. “Il Teatro Bellini di Catania non può e non deve chiudere – afferma il sottosegretario ai Beni culturali, Anna Laura Orrico -. Il Mibact segue con la massima attenzione la vicenda, ma il teatro è un ente autonomo regionale e quindi è il governo regionale che deve trovare una soluzione, assicurando i fondi necessari per il prosieguo delle attività e per il pagamento degli stipendi ai dipendenti”.

Il ministero – conclude Orrico – “la sua parte l’ha fatta, assegnando anche per il 2019 il contributo Fus a sostegno delle attività del teatro. Ora tocca al governo regionale intervenire con urgenza.”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684