Donne protagoniste dello sport: la competizione rosa è bellezza - QdS

Donne protagoniste dello sport: la competizione rosa è bellezza

redazione

Donne protagoniste dello sport: la competizione rosa è bellezza

martedì 05 Luglio 2022 - 00:00


Nelle sfide e nelle competizioni sportive, dove le disuguaglianze si annullano, le atlete sono riuscite a realizzare il proprio potenziale

Il Senato della Repubblica ha approvato qualche giorno fa in terza lettura una riforma costituzionale che vede l’introduzione della promozione dell’attività sportiva, in tutte le sue forme, nella nostra Carta fondamentale.
Crescita personale, aggregazione popolare, confronto, competizione, sfida ma soprattutto educazione al rispetto delle regole e degli altri: lo sport è tutte queste cose e nello sport, potente fattore di integrazione che ha la capacità di annullare persino le disuguaglianze sociali, molte donne sono riuscite a realizzare il proprio potenziale.
Ma c’è di più. Il 1° luglio 2022 è passato alla storia come il giorno che ha rivoluzionato la storia del calcio femminile e di tutti gli altri sport, premiando i sacrifici delle calciatrici che, dopo tante battaglie e una lunga attesa, vedranno finalmente riconosciuti i propri diritti. Si è infatti concretizzato il passaggio al professionismo del massimo campionato femminile.
Dalla pallavolo al ciclismo, dal calcio alla ginnastica artistica, dal nuoto all’apnea. Donne protagoniste dello sport: la competizione rosa è “bellezza”.

GIOCHI MEDITERRANEI, PIOGGIA DI MEDAGLIE

Proprio qualche giorno fa la ginnastica artistica ha conquistato il secondo oro della spedizione azzurra ai Giochi del Mediterraneo ad Orano.
Lo ha firmato Martina Maggio che, dopo aver contribuito alla conquista della medaglia nella prova a squadre, ha vinto anche nel concorso generale individuale con 54.864 punti. Nell’All Around è stata sfida fino all’ultimo, per il gradino più alto del podio, con l’altra azzurra in gara, Asia D’Amato che deve accontentarsi dell’argento (con il punteggio di 54.065) ma che poi ha vinto la medaglia d’oro nella ginnastica artistica al volteggio con 13,850 punti. Grande prestazione di Maggio soprattutto alla trave e al corpo libero dove ha staccato tutte e si è aggiudicata la medaglia più preziosa. La D’Amato ha cominciato molto bene chiudendo in testa dopo volteggio (14.033 contro 13.666) e parallele asimmetriche (13.833 contro 13.666), poi la Maggio ha effettuato il sorpasso alla trave (13.966 contro 13.366) e conquistato il titolo al corpo libero (13.566 contro 12.833).
Le due azzurre sono ora attese dalle finali di specialità, poi guarderanno avanti verso i prossimi obiettivi, a cominciare dagli Europei in programma a metà agosto a Monaco di Baviera e poi i Mondiali a Liverpool a ottobre-novembre. “Stiamo puntando davvero in alto, a livello di squadra siamo abbastanza forti e possiamo giocarcela fino alla fine -ha proseguito Martina Maggio-. Sicuramente non sarà semplice ma a noi le cose facili non piacciono: lotteremo davvero per prenderci le nostre soddisfazioni e dare il massimo all’Italia”.
Ai Giochi del Mediterraneo di Orano donne protagoniste non solo nella ginnastica: Giovanna Epis conquistato la medaglia d’oro nella mezza maratona femminile. Non è stata una impresa facile però. Le hanno dato battaglia cinque agguerrite avversarie fino agli ultimi chilometri. Spicca anche l’oro nella staffetta 4×400, dove Anna Polinari, Virginia Troiani, Raphaela Boaheng Lukudo e Giancarla Dimic Trevisan hanno corso in 3’29”93, precedendo Slovenia e Marocco. Successi “rosa” anche nel nuoto: Viola Scotta di Carlo (26.25) e Sonia Iquintana (26.38) sono state argento e bronzo alle spalle della greca Anna Ntountounaki (25.95) nei 50 delfino donne.

NUOVO RECORD MONDIALE DI APNEA PER DISABILI

Ilenia Colanero, insieme con Fabrizio Pagani hanno stabilito, nelle acque antistanti il Comune di Scarlino (Gr), il nuovo record del mondo di apnea per disabili organizzato dalla Fipsas (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee).
I giudici internazionali della Cmas presenti nella ‘Solmine deep water area’ hanno ratificato la distanza di – 20 metri per Ilenia Colanero di Lanciano (Ch) e –35 metri per Fabrizio Pagani di Terni.
Un doppio tuffo nel blu per entrambi sotto gli occhi vigili della Guardia Costiera, della Croce Rossa e lo Scarlino Diving Center che hanno garantito la sicurezza in acqua in collaborazione con Sos Villaggi per bambini e l’Ambito Maremma Toscana Nord.
“Il record di Scarlino – dicono all’unisono Ilenia Colanero e Fabrizio Pagani – è il coronamento di sogni e fatica. Utilizzando un solo arto è complicato vincere la linea di galleggiamento e arrivare nel blu dove la pressione si fa sentire. L’acqua di Scarlino ci ha dato soddisfazioni enormi perché oltrepassare i limiti era il nostro obiettivo e lo abbiamo raggiunto convinti che si possa ancora andare oltre. E noi ci proveremo”.

CALCIO, EURO 2022 FEMMINILE SI PARTE DOMENICA 10 LUGLIO

Domenica 10 luglio a Rotherham, in Inghilterra, le Azzurre del Calcio femminile faranno il loro debutto nell’Europeo contro la Francia.
Le 23 calciatrici della rosa, che saranno guidate dalla Ct Milena Bertolini, si stanno preparando in vista dell’imminente avventura europea.

Ciclismo, Giro d’Italia Donne: 144 atlete in gara fino al 10 luglio

è partita lo scorso 30 giugno da Cagliari il Giro Donne, la grande competizione sportiva in 10 tappe che per 10 giorni fino all’arrivo a Padova il 10 luglio porterà sulle strade d’Italia 144 atlete delle migliori 24 squadre al mondo, lungo un bellissimo percorso di 1.000 km attraverso Sardegna, Emilia-Romagna, Lombardia, Trentino-Alto Adige e Veneto. Lo fa sapere l’organizzazione con una nota.

Al nastro di partenza le più grandi campionesse del ciclismo di oggi come Elisa Balsamo, Annemiek van Vleuten, Marta Cavalli, Elisa Longo Borghini, Marianne Vos, Lotte Kopecky, Martina Alzini, Niamh Fisher-Black (già vincitrice della Maglia Bianca al Giro 2021), Elena Cecchini, Elise Chabbey, Soraya Paladin, Lucinda Brand (Maglia Verde lo scorso anno), Sofia Bertizzolo, Juliette Labous, Erica Magnaldi, Chiara Consonni, Cecilie Uttrup Ludwig, Martina Fidanza, Jelena Eri?, Silvia Persico, Amanda Spratt, Marta Bastianelli, Marta Lach, Gaia Realini. Un totale di 144 atlete dalle migliori 24 squadre al mondo, fra cui 13 dell’UCI Women’s WorldTeam, provenienti, oltre che dall’Italia, da Australia, Colombia, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Norvegia, Olanda, Spagna, Stati Uniti, Svizzera, che si sfideranno per succedere ad Anna van der Breggen, vincitrice nel 2021 dell’ambita Maglia Rosa, assegnata alla prima classificata della Classifica Generale Individuale a Tempi.
Ciclismo: domani al via il Giro d’Italia Donne 2022 (2)

L’edizione 33 vede il ritorno della storica gara nel circuito dell’Uci Women’s World Tour e l’aumento del montepremi complessivo a 250.000 euro, di cui 50.000 euro per la vincitrice, per volontà di Pmg Sport/Starlight, da sempre impegnata a valorizzare il binomio donna e sport. In Italia l’appuntamento è su Rai2 (dalle ore 14), Rai Sport HD, Eurosport 1 (con Dazn Italia nel circuito) e Discovery+ (Live Digital Feed), oltre che su www.pmgsport.it, www.giroditaliadonne.it e sui canali social del Giro Donne.

Pallavolo, dal 12 luglio in Puglia l’Europeo U21 femminile

Tutto pronto per il Campionato Europeo di pallavolo U21 femminile in programma dal 12 al 17 luglio tra Cerignola e Andria.
Lo fa sapere la Federvolley con una nota. Il torneo, che coinvolgerà le nazionali U21 femminili di Austria, Danimarca, Israele, Italia, Polonia, Serbia, Turchia, Ucraina, prevede due gironi da quattro con gare in programma tra il Pala Tatarella di Cerignola e il PalaSport di Andria nelle giornate del 12, 13 e 14 luglio.

Le prime due classificate dei due gironi avranno accesso alle semifinali di sabato 16 luglio che si giocheranno al Pala Tatarella di Cerignola, prima delle finali per il terzo e per il primo posto in programma domenica 17 luglio nel palasport cerignolano.

A fare da anteprima all’Europeo per azzurrine guidate da Luca Pieragnoli ci saranno due amichevoli con la Turchia in programma al PalaSport di Andria l’8 luglio e al Pala Tatarella di Cerignola il 9 luglio.
Per le gare dei gironi del 12, 13 e 14 luglio, è previsto ingresso libero con prenotazione mentre per le semifinali e le finali di sabato 16 e domenica 17 luglio l’ingresso sarà a pagamento.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684