Ema sperimenta farmaco per artrite nei pazienti Covid - QdS

Ema sperimenta farmaco per artrite nei pazienti Covid

web-dr

Ema sperimenta farmaco per artrite nei pazienti Covid

web-dr |
venerdì 30 Aprile 2021 - 12:40

L’Agenzia europea per i medicinali
(Ema) sta valutando l’uso del farmaco immunosoppressore usato per l’artrite
Olumiant in pazienti con COVID-19
ricoverati in ospedale che necessitano di
ossigenoterapia supplementare. E’ quanto pubblicato sul sito dell’Agenzia
italiana del farmaco (Aifa).

L’Ema ha infatti avviato la valutazione di una domanda di estensione dell’uso di Olumiant (baricitinib) per includere il trattamento di COVID-19 in pazienti a partire da 10 anni di età che necessitano di ossigenoterapia supplementare.

Olumiant è un immunosoppressore (un
medicinale che riduce l’attività del sistema immunitario) ed è attualmente
autorizzato per essere usato negli adulti con artrite reumatoide o dermatite
atopica (eczema) da moderate a gravi. Il suo principio attivo, baricitinib, blocca
l’azione di enzimi chiamati Janus chinasi che svolgono un ruolo importante nei
processi immunitari che portano all’infiammazione. Si pensa che ciò potrebbe
anche contribuire a ridurre l’infiammazione e i danni ai tessuti associati alla
forma grave di COVID-19.

Il comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’Ema condurrà una valutazione accelerata dei dati presentati dall’azienda che commercializza Olumiant, compresi i risultati provenienti da due studi randomizzati di grandi dimensioni in pazienti ricoverati in ospedale con COVID-19, per raccomandare quanto prima l’eventuale autorizzazione dell’estensione di indicazione.

Il parere del Chmp sarà quindi trasmesso alla Commissione europea, la quale adotterà una decisione finale giuridicamente vincolante e applicabile in tutti gli Stati membri dell’Ue.

L’Ema renderà noto l’esito della valutazione, per cui è previsto un parere entro luglio, a meno che non siano necessarie informazioni supplementari. Olumiant è stato autorizzato per la prima volta nell’Ue nel febbraio 2017.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684