Falso in bilancio a Palermo, sindaco Orlando attaccato da Lega, "Dai pm farò chiarezza" - QdS

Falso in bilancio a Palermo, sindaco Orlando attaccato da Lega, “Dai pm farò chiarezza”

web-iz

Falso in bilancio a Palermo, sindaco Orlando attaccato da Lega, “Dai pm farò chiarezza”

web-iz |
giovedì 21 Ottobre 2021 - 10:43

Il sindaco del capoluogo attende di essere ascoltato dai magistrati e promette massima chiarezza. Intanto la Lega e il suo leader, Matteo Salvini, desiderano la sua sfiducia immediata.

“Ho avuto comunicazione dell’avviso di un’indagine, esaminerò gli atti depositati dalla Procura della Repubblica e per fare massima chiarezza attendo di essere ascoltato dai magistrati titolari delle indagini sul merito e sulle competenze in una materia, peraltro, particolarmente tecnica”. Così il sindaco di Palermo Leoluca Orlando sull’inchiesta per falso in bilancio.

L’attacco della Lega

“Saranno i giudici a stabilire le eventuali responsabilità penali del sindaco Orlando e delle altre persone indagate dalla procura di Palermo per possibili irregolarità nei bilanci e fino ad allora vale come per tutti la presunzione di innocenza Ma è evidente che vi è un problema tutto politico nel momento in cui il Comune si avvia al dissesto finanziario ed è già da tempo in totale dissesto funzionale. Lo diciamo da tempo e torniamo a ribadirlo: è ora di votare la sfiducia”.

Lo affermano il capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Palermo, Igor Gelarda, e la deputata e consigliera Marianna Caronia, sull’inchiesta per falso nei bilanci in cui sono indagati il sindaco Leoluca Orlando e 23 fra ex assessori, dirigenti e capi area comunali. “Quella sfiducia che abbiamo promosso da mesi e che finora ha raccolto una decina di firme – aggiungono – è la cartina al tornasole di come qualcuno a Palermo abbia fatto opposizione solo a parole. Ma oggi più di prima e in maniera definitiva non ci possono più essere mezze misure. O si è con Palermo o si è con Orlando. O si firma e vota la sfiducia o si è contro la città”.

“Prima del voto va a manifestare con la Cgil, appena dopo il voto viene indagato. Che stranezze a sinistra… Domani sarò a Palermo per incontrare cittadini e dirigenti della Lega. Orlando? A casa”. Lo scrive, su Twitter, il leader della Lega, Matteo Salvini , sull’inchiesta per falso nei bilanci in cui sono indagati il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e altre 23 persone, fra ex assessori, dirigenti e capi area comunali.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684