Feto muore prima del parto nell'Agrigentino, aperta inchiesta - QdS

Feto muore al nono mese di gravidanza nell’Agrigentino, la Procura apre inchiesta

web-sr

Feto muore al nono mese di gravidanza nell’Agrigentino, la Procura apre inchiesta

Redazione  |
giovedì 03 Novembre 2022

Secondo la coppia, la morte del feto sarebbe da attribuire alla "negligenza" dei medici dell'ospedale. La salma è stata sequestrata.

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta sulla morte di un feto, al nono mese di gestazione, avvenuta prima che la futura madre partorisse.

I fatti si sono verificati martedì scorso all’ospedale “San Giacomo d’Altopasso” di Licata, nell’Agrigentino. La denuncia è stata presentata alla caserma dei carabinieri di Licata dalla coppia originaria di Palma di Montechiaro.

Feto morto a Licata, sequestrate le cartelle cliniche

Secondo i due, la morte del feto sarebbe avvenuta per “negligenza” dei medici dell’ospedale. I militari avrebbero già provveduto a sequestrare le cartelle cliniche della donna e sarebbe stata disposta l’autopsia sul corpo del piccolo mai venuto alla luce.

La salma del piccolo sarebbe stata trasferita all’interno della camera mortuaria del nosocomio agrigentino in attesa di essere sottoposta all’esame autoptico.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017