Frutta e verdura, calo del 3% nei consumi - QdS

Frutta e verdura, calo del 3% nei consumi

Marco Carlino

Frutta e verdura, calo del 3% nei consumi

sabato 08 Febbraio 2020 - 00:00

Nel 2019 consumati 8,5 miliardi di chili, meno di 400 gr al giorno raccomandati per persona. Passanisi, Coldiretti Catania: “Bambini ne consumano meno della metà del fabbisogno giornaliero”

CATANIA – Dopo tre anni di crescita i consumi di frutta e verdura hanno registrato nel 2019 un calo del 3% rispetto all’anno precedente, scendendo a 8,5 miliardi di chili. A provocare la flessione è stato il -4% della frutta ed il -2% degli ortaggi. Questi sono i dati emersi da una proiezione della Coldiretti sulla base dei dati Cso.

Il brusco calo subito ha fatto di conseguenza scendere il consumo individuale di frutta e verdura sotto la soglia minima di 400 grammi, il limite raccomandato dal Consiglio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) per una dieta sana.

Un dato allarmante o un semplice incidente di percorso? Il Quotidiano di Sicilia lo ha chiesto al presidente di Coldiretti Catania Andrea Passanisi, il quale interrogato sulla questione predica calma e soprattutto invita a monitorare la situazione: “Il dato è sicuramente significativo, perché abbiamo assistito ad una flessione dei consumi in controtendenza con la crescita progressiva degli ultimi anni, ma niente allarmismi, per avere un quadro preciso bisognerà aspettare i dati delle prossime stagioni. Questi numeri negativi potrebbero essere solo una parentesi.”

Per Passanisi la parola d’ordine per combattere questa criticità è soltanto una: comunicazione. “Bisogna fare un ulteriore sforzo a livello comunicativo, promuovere il territorio cercando di indicizzare il patrimonio culturale, quindi la biodiversità, non solo siciliana ma anche italiana, che rappresenta il patrimonio agricolo nostrano. Noi come Coldiretti – continua – siamo impegnati su questo fronte tramite i mercati di Campagna Amica. L’associazione rappresenta l’anello di congiunzione tra la rappresentanza e la difesa del Made in Italy, la massima espressione del kilometro zero.”

A consumare meno frutta e verdura – si evince dal report Coldiretti – sono soprattutto i bambini e gli adolescenti, con quantità che sono addirittura sotto la metà del fabbisogno giornaliero, aumentando il pericolo legato all’obesità. Ed è su questo punto che Passanisi non nasconde una velata preoccupazione: “C’è un collegamento tra consumi e abitudini alimentari sbagliate. Se pensiamo a quanti benefici in termini salutistici vengono meno, ci si può rendere conto di quanto sia fondamentale fare comunicazione, soprattutto per i più piccoli. Bisogna porre l’accento sull’ampio vantaggio produttivo e la vastità nutraceutica che derivano dal consumo di frutta e verdure.

In questo senso partirà in primavera anche a Catania il progetto “Orto a scuola già sperimentato a Palermo e Messina: “Stiamo chiudendo il protocollo di intesa con i vari Istituti” – spiega Passanisi. L’iniziativa vedrà la luce nella stagione primaverile, il massimo momento di espressione delle piante e della coltivazione. “Spiegare come ci si approccia all’agricoltura, sia dal punto di vista etico che professionale. Bisogna fare promozione in modo da dare un aiuto concreto anche ai genitori, spingendo i ragazzi ad adottare uno stile di vita basato sulla sana alimentazione.”

In controtendenza rispetto al dato sui consumi si registra, invece un aumento degli acquisti direttamente dal produttore e nei mercati contadini, secondo un’analisi effettuata da Fondazione Campagna Amica nella rete di vendita diretta degli agricoltori: “Il cliente apprezza il prodotto acquistato direttamente dal coltivatore perché oltre ad un maggiore freschezza e qualità rimane colpito dalla storia che il produttore racconta, fatta di passione e sacrificio.”

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001