Gela, oggi la decisione del Tar sul ricorso contro Greco - QdS

Gela, oggi la decisione del Tar sul ricorso contro Greco

redazione

Gela, oggi la decisione del Tar sul ricorso contro Greco

giovedì 30 Gennaio 2020 - 00:00
Gela, oggi la decisione del Tar sul ricorso contro Greco

La coalizione di centrodestra, guidata da Spata, ha chiesto di rivedere il risultato elettorale. Contestata la raccolta firme a sostegno di quattro liste dell’attuale sindaco di Gela

GELA (CL) – C’è attesa grande attesa in città per il verdetto che emetterà, nella giornata di oggi, il Tar Sicilia di Palermo sul ricorso presentato dai partiti del centrodestra e dal loro candidato, Giuseppe Spata (esponente della Lega), contro l’elezione a sindaco Cristoforo Lucio Greco, sostenuto da cinque liste civiche tra cui Pd e una parte di Forza Italia, scesi in campo in un’insolita alleanza senza i loro simboli tradizionali.

Spata, sconfitto dal risultato delle urne, ha subito contestato la proclamazione del sindaco Greco perché la raccolta delle firme a sostegno di quattro delle sue liste, pur avvenendo davanti al personale del Comune, si sarebbe svolta in modo illegittimo. I suoi sostenitori hanno sollecitato inoltre l’annullamento dei verbali dello scrutinio in undici delle settanta sezioni perché ritenute irregolari.

I rappresentanti della coalizione di centrodestra chiedono perciò che le liste contestate siano considerate escluse dalle elezioni comunali di Gela dello scorso aprile, con la conseguente sconfitta del candidato Greco e che si ripeta il voto di ballottaggio non più tra Greco e Spata ma tra Spata e l’imprenditore Maurizio Melfa, risultato terzo dei quattro candidati in lizza.

Ma se, escluse le liste di Greco, i voti di Spata dovessero superare il 40%, i rappresentanti del centrodestra hanno chiesto che il proprio rappresentante venga proclamato sindaco al primo turno e che alle sue liste vada assegnato il premio di maggioranza.

Allo stato attuale, non si esclude nemmeno la ripetizione delle votazioni.

Nei giorni scorsi, la vicenda è finita anche sui tavoli della Magistratura ordinaria per un esposto contro ignoti presentato da Spata alla Procura della Repubblica.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684