Governo: Pasqua di tensioni, Di Maio vuole chiarimenti - QdS

Governo: Pasqua di tensioni, Di Maio vuole chiarimenti

redazione

Governo: Pasqua di tensioni, Di Maio vuole chiarimenti

domenica 21 Aprile 2019 - 09:08
Governo: Pasqua di tensioni, Di Maio vuole chiarimenti

Urgente il confronto con la Lega su alcuni argomenti come il conflitto d'interessi e Siri. La norma salva-Roma e il dissesto di Catania. Intanto il Pd ha firmato una mozione di sfiducia

Un “chiarimento politico” tra M5s e Lega: è quanto Di Maio chiede urgentemente a Salvini dopo la vicenda che ha coinvolto il sottosegretario del Carroccio Armando Siri (nella foto).

Pasqua di tensioni, insomma, nella maggioranza, mentre il governo si prepara al suo giorno più lungo martedì, quando i grillini chiederanno nel decreto Crescita la norma salva-Roma e i ministri della Lega hanno già annunciato che potrebbero votare no.

Se si salvasse Roma, tra l’altro, il governo dovrebbe spiegare per quale motivo, invece, hanno consentito che Catania dichiarasse il dissesto aprendo i terribili scenari che già si intravedono per la città.

Peraltro Giovanni Grasso, capogruppo del M5s nel Consiglio comunale della città etnea, nei giorni scorsi ha affermato che non era affatto necessario che l’Amministrazione dichiarasse il dissesto.

Tornando a quanto sta avvenendo a livello nazionale, dal M5s è giunto anche l’annuncio di voler accelerare la proposta di legge sul conflitto d’interessi, “dopo gli sviluppi dell’inchiesta su Siri”.
Intanto il Pd ha presentato ieri una mozione di sfiducia al governo, perché Conte risponda in Parlamento proprio sul caso del sottosegretario leghista accusato di aver intascato una tangente dal “re dell’eolico” accusato di essere il principale finanziatore della latitanza della primula rossa della mafia: Matteo Messina Denaro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684