Grecia, colpevoli i leader di Alba Dorata, “Era un’organizzazione criminale” - QdS

Grecia, colpevoli i leader di Alba Dorata, “Era un’organizzazione criminale”

redazione

Grecia, colpevoli i leader di Alba Dorata, “Era un’organizzazione criminale”

mercoledì 07 Ottobre 2020 - 12:49

Dopo un processo durato oltre cinque anni,i leader del partito greco di estrema destra Alba Dorata sono stati giudicati colpevoli dell’accusa di aver guidato un’organizzazione criminale che terrorizzava gli stranieri, gli immigrati, gli oppositori politici e chiunque venisse percepito come un nemico.

Gli imputati, compreso il leader di Alba Dorata Nikolaos Michaloliakos, rischiano fino a 10 anni di carcere.

Il verdetto è stato accolto con un applauso dalle migliaia di manifestanti antifascisti che si erano radunati fuori dal tribunale. Alcuni di questi manifestanti si sono scontrati con la polizia, che ha fatto uso di gas lacrimogeni. Secondo fonti della polizia, almeno 15.000 persone erano presenti questa mattina davanti al tribunale. Gli agenti avrebbero risposto al lancio di alcune bombe incendiarie.

Alba Dorata ottenne 18 seggi nel 2012, quando la Grecia era alle prese con la grave crisi finanziaria che portò all’intervento della Troika. L’inchiesta fu avviata nel 2013, dopo l’uccisione del rapper antifascista Pavlos Fyssas. Nel processo contro i 68 imputati sono stati chiamate a testimoniare centinaia di persone.

Il tribunale di Atene ha giudicato il leader del partito Nikos Michaloliakos e altri sei dirigenti colpevoli di aver guidato un’organizzazione criminale. Un sostenitore del partito, Giorgos Roupakias was, è stato giudicato colpevole dell’omicidio del musicista, mentre altre 15 persone sono state ritenute responsabili di complicità nella vicenda.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684