Green pass, cosa cambia dall'1 aprile, ecco dove sarà abolito - QdS

Green pass, cosa cambia dall’1 aprile, ecco dove sarà abolito

web-pv

Green pass, cosa cambia dall’1 aprile, ecco dove sarà abolito

web-pv |
giovedì 10 Marzo 2022 - 06:59

Dall'1 aprile l'Italia non sarà più in stato d'emergenza Covid, questo avrà ripercussioni anche sulla certificazione verde che non sarà più necessaria in certi luoghi

Il 31 marzo termina lo stato di emergenza per la pandemia Covid e il governo non è intenzionato a prorogarlo ulteriormente. Questo segnerà dei cambiamenti nella gestione pandemica e l’inizio della “road map”, già annunciata dal presidente del Consiglio Mario Draghi, che porterà l’Italia verso la normalità. Il dato dei contagi è nuovamente in rialzo ma l’altissimo numero di vaccinati permette al governo di procedere con le riaperture. Uno dei punti cruciali della primavera sarà il green pass, che non verrà totalmente abolito ma subirà qualche modifica e non sarà più necessario in determinati luoghi.

Visite in ospedale

A partire da oggi, 10 marzo, si può tornare a far visita in ospedale ai parenti. Si potrà stare 45 minuti nei reparti, ma per entrare bisognerà essere vaccinati con tripla dose.

Stato di emergenza

Come annunciato, termina lo stato di emergenza e il coordinamento della campagna vaccinale torna al ministero della Salute che potrà avvalersi della protezione civile. Stop allo smart working, con le aziende potranno avviare trattative interne per eventualmente mantenere una parte di lavoro da casa.

Mascherine al chiuso

L’ordinanza scade il 31 marzo ma verrà prorogata e le mascherine al chiuso rimarranno ancora per diverse settimane, anche nelle scuole. Sarà invece eliminato l’obbligo di indossare la Ffp2, probabilmente anche sul trasporto pubblico.

Bar e ristoranti

Dall’1 aprile niente green pass in ristoranti e bar all’aperto, è probabile che la stessa misura verrà applicata nei locali al chiuso ma a partire dall’1 maggio.

Palestre e circoli sportivi

Dall’1 aprile tutti gli sport all’aperto potranno essere praticati anche nei circoli senza obbligo di green pass. Per gli sport al chiuso, palestre comprese, l’obbligo della certificazione verde resterà almeno fino a giugno.

Discoteche, concerti

Per discoteche e concerti, luoghi affollati e spesso al chiuso, il green pass verrà mantenuto ancora per diverse settimane.

Lavoratori over 50

Si discute anche la possibilità di allentare il divieto di andare al lavoro per chi non è vaccinato. Ad oggi l’obbligo vaccinale per i lavoratori over 50 è in vigore fino al 15 giugno ma già prima si potrebbe consentire ai lavoratori di tornare in ufficio anche con il green pass base, rilasciato con tampone antigenico o molecolare.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684