L’Inail: “La cultura della sicurezza? Si impara sui banchi di scuola” - QdS

L’Inail: “La cultura della sicurezza? Si impara sui banchi di scuola”

redazione

L’Inail: “La cultura della sicurezza? Si impara sui banchi di scuola”

martedì 23 Novembre 2021 - 03:30

Dossier Scuola 2021: “Promozione della prevenzione in linea con le soft skills dell’Oms”. Il presidente Bettoni: “Per un mondo del lavoro che domani sia più attento alla salute”

ROMA – “Nel settore scolastico l’Inail con le sue attività di prevenzione e promozione della salute e del benessere, viaggia in linea di continuità e coerenza con quanto disposto dall’Organizzazione mondiale della sanità, che promuove lo sviluppo delle life skills come nucleo di competenze sociali e relazionali che consentono ai ragazzi di rispondere in modo efficace alle esigenze della vita quotidiana, rapportandosi con fiducia a sé stessi, agli altri e alla comunità”.

È quanto sostiene l’Inail nel ‘Dossier scuola 2021’ reso noto ieri in occasione della Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole.

“L’Oms – ricorda – definisce le life skills attraverso dieci capacità suddivise in tre diverse aree, tutte interconnesse tra loro”. Area cognitiva. Decision making (capacità di prendere decisioni): elaborare attivamente il processo decisionale, valutando le differenti opzioni e le conseguenze delle scelte possibili; problem solving (capacità di risolvere i problemi): affrontare i problemi della vita in modo costruttivo; pensiero creativo: questa capacità mette in grado di esplorare le alternative possibili e le conseguenze che derivano dal fare e dal non fare determinate azioni.

Aiuta a guardare oltre le esperienze dirette, a rispondere in maniera adattiva e flessibile alle situazioni di vita quotidiana; pensiero critico: è l’abilità di analizzare le informazioni e le esperienze in maniera obiettiva. Può contribuire alla promozione della salute, aiutando a riconoscere e valutare i fattori che influenzano gli atteggiamenti e i comportamenti.
Area relazionale. Comunicazione efficace: capacità di sapersi esprimere, sia sul piano verbale che non verbale, con modalità appropriate rispetto alla cultura e alle situazioni.

Questo significa essere capaci di manifestare opinioni e desideri, bisogni e paure, e, in caso di necessità, di chiedere consiglio e aiuto; relazionarsi: capacità di mettersi in relazione e interagire con gli altri in maniera positiva, creando e mantenendo relazioni amichevoli che possono avere forte rilievo sul benessere mentale e sociale; empatia: capacità di immaginare come possa essere la vita per un’altra persona anche in situazioni con le quali non si ha familiarità. Provare empatia può aiutare a capire e accettare i diversi.

Area emotiva. Autoconsapevolezza: capacità di riconoscimento di sé, del proprio carattere, delle proprie forze e debolezze, dei propri desideri e dei propri bisogni. Sviluppare l’autoconsapevolezza può aiutare a riconoscere quando si è stressati o quando ci si sente sotto pressione; gestione delle emozioni: abilità che implica il riconoscimento delle emozioni in noi stessi e negli altri, aumentando la consapevolezza di quanto le emozioni influenzino il comportamento e la capacità di rispondere alle medesime in maniera appropriata.

Inoltre, gestione dello stress: abilità di riconoscere le fonti di stress nella vita quotidiana, nel comprendere come queste ci tocchino e nell’agire in modo da controllare i diversi livelli.
Proprio in occasione della Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, l’Inail ha inoltre annunciato l’adesione alla ‘Green community’ del ministero dell’Istruzione ricordando l’impegno dell’Istituto sul fronte dell’edilizia scolastica.

“In questa Giornata – dichiara il presidente dell’Inail Franco Bettoni – voglio ribadire l’importanza di diffondere la cultura della prevenzione a partire dai banchi di scuola e far comprendere che la sicurezza va vissuta come un fattore della crescita personale dei giovani. Dare una voce, un nome, un volto alle storie che si celano dietro il dato infortunistico, può diventare anche per i giovanissimi un’occasione di riflessione”.

“Salute, rischio, sicurezza, protezione, sono concetti a volte lontani dall’esperienza scolastica – prosegue Bettoni – ma che andrebbero assimilati sin da giovani per poi maturare consapevolmente in età adulta. È necessario intervenire sulle nuove generazioni per incidere significativamente sulla società del domani e porre le basi per la costruzione di un mondo del lavoro sempre più attento alla sicurezza”.

L’Inail, nell’ambito degli interventi rivolti al mondo della scuola, ha recentemente accolto con entusiasmo la proposta di partecipare alla ’Green community’, la rete nazionale voluta dal Ministero dell’Istruzione per dare supporto all’Amministrazione e alle scuole di tutto il territorio nella realizzazione del ‘Piano rigenerazione scuola’ per la transizione ecologica e culturale delle scuole, pensato in attuazione dell’Agenda 2030 dell’Onu e alla quale attualmente ne fanno parte 174 enti”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684