Istigavano a violenze contro ebrei ed extracomunitari, 12 misure - QdS

Istigavano a violenze contro ebrei ed extracomunitari, 12 misure

web-gl

Istigavano a violenze contro ebrei ed extracomunitari, 12 misure

web-gl |
lunedì 07 Giugno 2021 - 08:59

Per l' "Ordine Ario Romano" anche Simone Di Stefano di CasaPound e il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, erano "impuri" perchè dai tratti somatici di ascendenze ebraiche.

Propaganda di idee naziste e antisemite, video e immagini dal contenuto razzista e discriminatorio, tesi negazioniste, istigazione a commettere azioni violente contro ebrei ed extracomunitari.

Sono le accuse nei confronti di 12 soggetti tra i 26 e i 62 anni ritenuti appartenenti ad un’organizzazione chiamata “Ordine ario romano” e indagati nell’ambito di un’indagine del Ros e della procura di Roma che ha portato all’emissione di altrettante misure cautelari dell’obbligo di presentazione all’autorità giudiziaria.

L’organizzazione, dicono gli investigatori, aveva appena iniziato a pianificare anche un’azione contro una struttura della Nato.

L’accusa ipotizzata nei confronti dei 12 indagati è di associazione finalizzata alla propaganda e all’istigazione per motivi di discriminazione etnica e religiosa. Le indagini sono partite nel 2009 e hanno portato alla scoperta del gruppo ‘Ordine ario romano’ del quale facevano parte gli indagati e che era molto attivo sui social dove – attraverso due pagine Facebook e una community Vk, uno dei social più utilizzati in Russia – venivano diffusi i contenuti razzisti e le tesi complottiste.

Collegato a Ordine ario romano’ c’era poi il gruppo whatsapp chiamato ‘Judenfreie Liga (Oar) dal quale gli indagati istigavano a compiere azioni violente contro ebrei ed extracomunitari. E sempre su questo gruppo si era iniziata a pianificare un attentato contro una struttura della Nato, con ordigni confezionati in maniera artigianale anche grazie alla collaborazione di altri gruppi simili che operavano in Portogallo. Oltre alle misure, eseguite a Roma, Cagliari, Cosenza, Frosinone, Latina, L’Aquila, Milano e Sassari, sono scattate una serie di perquisizioni in diverse città italiane.

Ordine Ario Romano, di cui è dirigente la ragazza nota con l’appellativo di “Miss Hitler”, indagata con altre 18 persone nell’ambito dell’operazione “Ombre nere”, è un’organizzazione attiva dall’agosto 2017 e subito notata dall’Osservatorio Antisemitismo per via della sua presenza su VKontakte, il social media russo molto simile a Facebook.

L’organizzazione vede dappertutto un complotto giudaico-massonico mirato allo sterminio della razza bianca, compresi esponenti dell’ultradestra italiana: su VK ci si sofferma a osservare foto di Simone Di Stefano, di CasaPound, che avrebbe tratti somatici che rimandano ad ascendenze ebraiche, se ne indaga l’origine del cognome (sefardite, è questa la conclusione).

Indubitabilmente ebreo sarebbe anche il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, il cui cognome sarebbe italianizzazione di Blumenzweig, askenazita, accusato del fatto che una delle figlie avrebbe sposato un uomo di colore.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001