Istituito a Trapani Centro operativo per far fronte a possibili calamità - QdS

Istituito a Trapani Centro operativo per far fronte a possibili calamità

Pietro Vultaggio

Istituito a Trapani Centro operativo per far fronte a possibili calamità

giovedì 10 Ottobre 2019 - 00:00
Istituito a Trapani Centro operativo per far fronte a possibili calamità

Coc, Centro operativo comunale di Protezione civile: al sindaco funzioni di coordinamento. Obiettivo: garantire servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione in caso di emergenza

TRAPANI – È nato, a Trapani, il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile.
Il Coc per la Protezione è un ulteriore strumento, nelle mani del sindaco, Giacomo Tranchida, per attuare il Piano Comunale. Nella fattispecie, la struttura è costituita con provvedimento formale, nel quale sono indicati la sede, gli strumenti e i mezzi messi a disposizione dal Comune, le procedure di utilizzazione dei volontari, nonché le modalità di finanziamento dell’attività e di potenziamento della dotazione di attrezzature e mezzi.

Il comparto organizzativo del Centro Operativo Comunale è di tipo gerarchico: al vertice il Sindaco con compiti di coordinamento generale; seguono i responsabili delle nove funzioni di supporto che si riferiscono al sindaco e coordinano le attività e gli addetti relativi alle funzioni stesse. Le funzioni di supporto sono finalizzate ad organizzare e svolgere le attività necessarie ad affrontare le criticità che si vengono a creare nel corso dell’evento calamitoso.

Ogni funzione, rispetto alle altre assume un rilievo differente a seconda degli effetti causati dal singolo evento. In pratica, l’istituzione del Coc rappresenta la creazione del tavolo centrale di coordinamento, a livello comunale, che entra in operatività piena al verificarsi dell’emergenza; il compito è quello di gestire l’evolversi della situazione, attraverso un costante monitoraggio, una razionale e opportuna distribuzione delle risorse umane sul territorio, una pianificata gestione delle strutture e dei mezzi disponibili in funzione del tipo di evento, della sua intensità, del grado di coinvolgimento territoriale verificatosi.

Le funzioni di supporto previste per ogni Coc potranno essere istituite o aggiornate, a ragion veduta, in maniera flessibile in base agli scenari di rischio incombenti sulla realtà territoriale di riferimento e sulla base delle esperienze maturate nella pratica delle esercitazioni.

“I ringraziamenti vanno in primis al sindaco, all’ingegnere Loria e ai dipendenti comunali – dichiara l’assessore La Porta – i quali hanno permesso di poter ricostruire il Centro Operativo Comunale prendendo riferimenti dal “Metodo Augustus” predisposto dal Servizio Emergenza del Dipartimento della Protezione Civile, al fine di assicurare la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione in caso di eventi calamitosi”.

Il metodo dei “tavoli consultivi” ha già dimostrato la sua ottima funzionalità in occasione delle più recenti calamità che hanno colpito il Paese.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684