Siracusa, proposta l’istituzione di un Hub Turistico - QdS

Siracusa, proposta l’istituzione di un Hub Turistico

Luigi Solarino

Siracusa, proposta l’istituzione di un Hub Turistico

martedì 13 Ottobre 2020 - 00:00
Siracusa, proposta l’istituzione di un Hub Turistico

Associazioni di categoria e i Comuni dovrebbero convergere in questo organismo con la finalità di rilanciare il comparto

SIRACUSA – La Consulta delle Associazioni di Categoria della Camera di Commercio di Siracusa ha presentato una proposta per l’istituzione di un Hub Turistico, che unisca le associazioni di categoria dei vari settori e i Comuni. Detta proposta, che ha per obiettivo la promozione dei prodotti tipici del territorio provinciale aretuseo e delle eccellenze di ogni settore, è stata illustrata all’assessore comunale al Turismo di Siracusa, Alessandro Schembari, nel corso di un incontro che si è svolto nella sede di Ortigia.

Il progetto, nello specifico, è quello di rilanciare le tradizioni locali, siano esse culturali, culinarie o produttive, del territorio provinciale, ma agendo in maniera organica e con una collaborazione costante tra il settore pubblico, rappresentato in primis dalle istituzioni, e quello privato, con le imprese che conoscono e vivono ogni giorno le dinamiche del mercato e del territorio. Le associazioni di categoria della provincia di Siracusa hanno chiesto all’assessore Schembari la costituzione di un Tavolo permanente sullo Sviluppo Turistico del Territorio.

Il Coordinatore della Consulta, Enzo Rindinella, ha detto: “L’obiettivo della Consulta non è lo sviluppo di progetti di corto respiro finalizzati ad interessi corporativi. L’intento è essere propositivi, arrivare ad un progetto di rilancio del comparto turistico di caratura provinciale, collaborando in maniera proficua con gli enti locali. La nostra provincia del resto non è seconda a nessuno quanto a patrimonio, culturale, storico, archeologico, artistico, come di tradizioni ed enogastronomia. Le risorse di cui disponiamo vanno adeguatamente tenute in considerazione e valorizzate, promosse perchè contengono in sè uno sviluppo occupazionale dalle enormi potenzialità”.

“La Consulta delle Associazioni delle categorie – ha concluso Rindinella – , ormai da qualche anno, sta assumendo sempre più un ruolo di unico rappresentante trasversale dei bisogni delle imprese aderenti alle singole associazioni datoriali, anche in questo caso si è valutato – di uscire come singole Associazioni dalla Consulta comunale della tassa di soggiorno – per entrarvi come unica voce e rappresentanza come Consulta della Associazioni di Categoria”.

Le istanze emerse nel corso dell’incontro sono state accolte dall’assessore Schembari il quale si è detto pronto a portarle già avanti fin dalle prossime settimane. “L’idea di un tavolo di confronto mi trova perfettamente d’accordo – ha dichiarato Schembari – . La Consulta ha lanciato un input importante,che condivido perché spinge verso un’ottica di promozione dell’intero territorio provinciale, abbandonando le logiche compartimentali, per muoversi piuttosto verso una visione complessiva, che diventa promozione di un’offerta unitaria e unica”.

“Il confronto è una vera e propria necessità ed il ruolo della consulta, finalmente un organismo di condivisione, superando la zavorra del campanilismo, diventa fondamentale. Torneremo a confrontarci – ha concluso Schembari – come sto facendo con tutti gli stake holders del territorio”.

Quello svoltosi con l’assessore al Turismo di Siracusa è stato il primo di una serie di analoghi incontri che saranno richiesti dalla Consulta, in ogni Comune del territorio provinciale, con tutti i sindaci e gli assessori al ramo.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684