Lega in Sicilia, potenziati i ventisette Dipartimenti regionali - QdS

Lega in Sicilia, potenziati i ventisette Dipartimenti regionali

Raffaella Pessina

Lega in Sicilia, potenziati i ventisette Dipartimenti regionali

venerdì 27 Novembre 2020 - 00:06
Lega in Sicilia, potenziati i ventisette Dipartimenti regionali

Il senatore Candiani, segretario siciliano, e Gelarda, coordinatore di Palermo, parlano di “Un laboratorio di proposte”. Ne nasceranno altri, come quello per la disabilità. “L’impianto sicilianista della Lega non deve sorprendere"

PALERMO – La Lega rende più solida la propria struttura in Sicilia potenziando l’assetto dei dipartimenti regionali del partito. La scorsa settimana, a seguito anche del rafforzamento della propria rappresentanza nel gruppo a Palazzo dei Normanni con l’ingresso di Vincenzo Figuccia, che ha lasciato l’Udc per il Carroccio, il senatore Stefano Candiani aveva annunciato che avrebbe istituito una segreteria politica regionale. Già dallo scorso marzo il capogruppo della Lega al consiglio comunale di Palermo Igor Gelarda è coordinatore dei 27 dipartimenti che hanno come compito quello di elaborare un approccio, in chiave siciliana, ai principi declinati dal leader del partito Matteo Salvini, che riguardano la difesa del territorio, l’orgoglio siciliano e l’obiettivo di rendere la Sicilia il gioiello del Mediterraneo, così come spiega Candiani.

“L’impianto sicilianista della Lega non deve sorprendere nessuno -ha detto il senatore della Lega – anzi al contrario ne è la base. Considerato che ovunque la Lega si pone come principio quello delle autonomie e delle autodeterminazioni dei territori. Sono stati nominati quindi i responsabili regionali di tutti i settori della società civile, sulla traccia dei dipartimenti della Regione siciliana, tra cui Economia, Attività produttive, Beni culturali, Salute e Lavoro.

“A breve si definiranno anche altri importanti dipartimenti come quello del benessere animale, della disabilità, della sicurezza, dell’allevamento e delle attività sociali”, ha concluso Candiani al termine di un incontro tenutosi mercoledì pomeriggio scorso. La struttura di vertice regionale oltre ad essere un laboratorio di proposte per una nuova politica siciliana, sarà collaborata dai referenti provinciali.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684