Mafia, boss latitante arrestato nella notte a Messina - QdS

Mafia, boss latitante arrestato nella notte a Messina

redazione web

Mafia, boss latitante arrestato nella notte a Messina

giovedì 19 Novembre 2020 - 06:00
Mafia, boss latitante arrestato nella notte a Messina

Giovanni De Luca, personaggio emergente della "famiglia" mafiosa di Mare Grosso, si nascondeva nell'intercapedine di un muro dietro al frigorifero della casa di una donna, arrestata per favoreggiamento. Nipote del capomafia Nino, lo scorso anno era sfuggito al blitz dell'inchiesta "Flower"


Gli uomini della Squadra Mobile di Messina, guidati da Antonio Sfameni, hanno arrestato il latitante mafioso Giovanni De Luca, ricercato da un anno e condannato per estorsione aggravata.

Era nascosto in un’intercapedine ricavata dietro a un frigorifero nell’abitazione di una donna che è indagata per favoreggiamento e si trova in Questura.

La polizia, coordinata dal procuratore di Messina Maurizio de Lucia e dall’aggiunto Vito di Giorgio, ha ricostruito la rete dei favoreggiatori di De Luca ed è arrivata al boss latitante, ritenuto personaggio emergente della “famiglia” mafiosa di Mare Grosso.

I messaggi che il latitante inviava a parenti e complici sono stati intercettati dagli investigatori che, una settimana fa, hanno individuato il covo.

In serata è arrivata la conferma che era proprio l’abitazione in cui si nascondeva il ricercato ed è scattato il blitz.

De Luca, nipote dello storico boss Nino, a novembre del 2019, era sfuggito alla cattura disposta dalla Dda di Messina nell’ambito dell’inchiesta “Flower” che accertò che i clan avevano monopolizzato i servizi di security nelle discoteche e nei luoghi della movida della città.

Dall’inchiesta, emerse tra l’altro, che la mafia era responsabile di violente aggressioni ai frequentatori di diversi locali e costringeva così i titolari della attività ad assumere e pagare uomini del clan per la vigilanza.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684