Mafia, Catania, contributo Covid a imprenditori condannati - QdS

Mafia, Catania, contributo Covid a imprenditori condannati

redazione web

Mafia, Catania, contributo Covid a imprenditori condannati

giovedì 24 Giugno 2021 - 07:02

Cinque di loro sono stati denunciati dalla Guardia di finanza, che ha condotto l'indagine. L'accusa è indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato. Gli altri dovranno pagare pesanti multe

Militari del comando provinciale della Guardia di finanza di Catania hanno scoperto che diciannove imprenditori avrebbero percepito il contributo Covid a fondo perduto a sostegno delle imprese e dei lavoratori autonomi nonostante fossero stati condannati, con sentenza definitiva, per associazione mafiosa o colpiti da interdittiva antimafia.

Al termine di accurate indagini svolte dal nucleo di Polizia economico finanziaria e dei reparti territoriali coordinati dal primo Gruppo di Catania, cinque degli imprenditori sono stati denunciati alla Procura di Catania per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato.

Gli altri quattordici imprenditori sono stati segnalati per il conseguente pagamento della sanzione amministrativa, perché il contributo indebitamente incassato è inferiore ai quattromila euro.

Tutti e diciannove gli imprenditori avevano presentato la richiesta e ottenuto il “contributo a fondo perduto”, previsto dalla normativa nazionale per favorire la ripresa economica nel periodo dell’emergenza epidemiologica e, in particolare, le imprese e i lavoratori autonomi che a causa della pandemia avevano registrato un importante calo del fatturato.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684