Maltempo, ciclone uccide un uomo a Modica, era uscito per riparare una serranda - QdS

Maltempo, ciclone uccide un uomo a Modica, era uscito per riparare una serranda

redazione web

Maltempo, ciclone uccide un uomo a Modica, era uscito per riparare una serranda

mercoledì 17 Novembre 2021 - 10:43

Nelle campagne di Frigintini un agricoltore di 53 anni è stato investito in pieno da questa tromba d'aria appena fuori dalla sua casa ed è morto per le ferite riportate. Il sindaco Abbate, non uscite

Maltempo assassino in Sicilia: nelle campagne di Frigintini, una frazione di Modica, nel Ragusano, un uomo è stato ucciso da un ciclone appena uscito dalla sua casa.

La vittima della tromba d’aria a Modica (Ragusa) è Giuseppe Ricca, 53 anni. Abitava in contrada Bosco Trebalate a 3 chilometri da Modica. Secondo una prima ricostruzione l’uomo era uscito di casa per il forte vento e la pioggia che forse avevano danneggiato una serranda o una ringhiera. Una volta uscito è stato colpito dalla tromba d’aria.

Nella foto che vi proponiamo, proprio l’immagine del ciclone assassino.

Nella frazione rurale di Frigintini e in quell’area del Modicano fino a Comiso, le squadre della Protezione civile sono al lavoro perché molti tetti sono stati scoperchiati dalla furia del vento e gli abitanti sono impauriti.
Tantissime abitazioni sono senza energia elettrica e senza linea internet.

Secondo la Protezione civile la tromba d’aria ha investito le contrade di Trebalate, Serrameta, Sant’ Elena e Bosco.

Il sindaco di Modica: “Non uscite”

“Un’ondata violentissima di maltempo sta interessando il nostro territorio già da diverse ore. Dalle prime notizie che mi giungono, purtroppo, c’è stata anche una vittima. Numerosissimi i danni ad abitazioni, aziende agricole e infrastrutture. Alberi caduti sulle stradi, muretti di contenimento crollati, case scoperchiate. Invito tutti a non uscire da casa se non strettamente necessario”. Lo ha detto il sindaco di Modica Ignazio Abbate.

“Al momento tutte le nostre squadre di protezione civile – ha aggiunto – sono fuori, impegnate a rispondere alle decine di richieste di soccorso che ci arrivano. La tempistica non ci ha consentito di chiudere le scuole e ormai sarebbe controproducente chiuderle ora perché si creerebbe solo il caos per le strade cittadine che al momento servono libere per consentire il passaggio rapido dei mezzi di soccorso”.

La protezione civile ha reso noto che a Ragusa vi è pioggia intensa e grandine a Vittoria (Ragusa) vi sono precipitazioni intense e continue ed è stato attivato il presidio operativo territoriale e Coc.

E’ stata emanata l’ordinanza di chiusura scuole. A Monterosso Almo c’è un forte temporale con scariche elettriche. A Comiso chiusi scuole e uffici comunali tranne quelli di pronto intervento e anagrafe. (ANSA).

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684