Il mare di Modica è sempre più “blu” - QdS

Il mare di Modica è sempre più “blu”

Stefania Zaccaria

Il mare di Modica è sempre più “blu”

mercoledì 12 Maggio 2021 - 00:00

Per la prima volta sull’arenile modicano sventolerà la Bandiera blu. il sindaco, Ignazio Abbate: “È stato un percorso lungo ma questo importante risultato darà un’ulteriore spinta al turismo”

MODICA (RG) – Un traguardo storico per Marina di Modica e Maganuco. Per la prima volta sull’arenile modicano sventolerà la Bandiera Blu. La notizia è stata data proprio questi giorni dai responsabili di Fee Italia nel corso di una conferenza stampa online alla quale sono stati invitati i referenti dei 201 comuni italiani risultati assegnatari del più importante riconoscimento in materia di ambiente, spiagge ed ecosistemi. Dieci i comuni siciliani premiati, 15 le ‘new entry’, 9 quelli che non potranno più esporla.

“È stato un percorso lungo e tortuoso – ha commentato il primo cittadino di Modica Ignazio Abbate dopo aver partecipato alla conferenza – visto che in 8 anni abbiamo dovuto costruire da zero tutti i requisiti necessari all’ottenimento della Bandiera blu. Dalla raccolta differenziata alla formazione ecologica, dagli accessi per disabili al controllo delle acque, sono stati tantissimi gli obblighi ai quali abbiamo dovuto adempiere partendo da zero. La Bandiera blu è il giusto riconoscimento per quanto fatto nella frazione balneare in tutti questi anni ed in generale in tutta la Città visto che i requisiti necessari non riguardano solo il mare ed il litorale”.

Sono diversi, infatti, i parametri che devono essere rispettati per ricevere l’importante riconoscimento, ben 33.

“Esse sono divise in quattro macro aree – ha aggiunto il sindaco Abbate – Educazione ambientale, Qualità delle Acque, Gestione ambientale, Servizi e Sicurezza. Scorrendo tra le macro aree troviamo le attività di educazione ambientale verso i cittadini con particolare riguardo per le scuole; l’accessibilità ed i servizi per i disabili; la pulizia costante del litorale e dell’entroterra; il monitoraggio degli habitat marini; i servizi al pubblico come bagni e spogliatoi; il buon funzionamento della raccolta differenziata”.

“Questo risultato darà un’ulteriore spinta al turismo – ha continuato -. Lo vogliamo dedicare a tutte le attività commerciali del nostro territorio che hanno bisogno di tutto l’aiuto possibile per uscire da questa situazione. Sarebbero davvero tante le persone da ringraziare perché parliamo di un vero e proprio lavoro di squadra: l’assessore all’Ecologia Pietro Lorefice, il referente tecnico Dario Modica, la P.O. del settore Ecologia Enza Di Rosa, solo per fare tre nomi. Potrei aggiungere tutti i componenti della Giunta ed ogni singolo consigliere comunale di maggioranza sia di questa che della precedente legislatura”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001