Centuripe, 16.000 mascherine grazie alla Cina - QdS

Centuripe, 16.000 mascherine grazie alla Cina

Elisa Saccullo

Centuripe, 16.000 mascherine grazie alla Cina

mercoledì 29 Aprile 2020 - 00:00

I dispositivi di protezione individuale sono arrivati attraverso il lavoro del Movimento 5 stelle. Il sindaco Elio Galvagno ha espresso gratitudine “per questo preziosissimo regalo”

CENTURIPE (EN) – “Anche il più freddo inverno finirà e sicuramente arriverà una bellissima primavera”. Sono arrivate con questo messaggio 16.000 mascherine donate alla città dalla Cina, grazie all’impegno dell’europarlamentare M5s Dino Giarrusso.

“Sono davvero grato – ha scritto il sindaco Elio Galvagno – per questo preziosissimo regalo ed esprimo la mia riconoscenza, a nome di tutta la comunità, all’onorevole Giarrusso e al Meetup centuripino”.

Galvagno ha apprezzato moltissimo il gesto di solidarietà in questo momento di emergenza. La distribuzione è andata avanti nei giorni scorsi per coprire quante più famiglie possibile. La consegna è stata effettuata direttamente dai volontari, in divisa e con un tesserino di riconoscimento. Galvagno ha messo anche in guardia la popolazione, per evitare pericoli per la cittadinanza in isolamento domestico, chiudendo poi con un messaggio ai più piccoli.

“Mi voglio rivolgere – ha detto il sindaco – ai bambini e alle bambine, troppo spesso dimenticati dalle nostre ordinanze, ma che stanno patendo forse più degli adulti questo difficile isolamento. Mi piacerebbe ricevere in questi giorni i vostri disegni, i vostri messaggi di speranza, per ricambiare il prezioso dono ricevuto ma soprattutto perché, quando saremo nelle condizioni di ripartire, avremo bisogno della fantasia e della creatività che vi appartengono, e che in questa occasione state coniugando con un grande senso civico, rinunciando senza protestare alla scuola, ai giochi all’aperto, all’incontro con i vostri compagni”.

“Quando ripartiremo – ha concluso – la silenziosa lezione della vostra generazione incolpevole, sarà insieme un monito e uno sprone ad essere, tutti, migliori”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684