Migranti, si svuota l'hotspot, parla il sindaco di Lampedusa - QdS

Migranti, si svuota l’hotspot, parla il sindaco di Lampedusa

Giuseppe Lazzaro Danzuso

Migranti, si svuota l’hotspot, parla il sindaco di Lampedusa

giovedì 02 Settembre 2021 - 08:36

Totò Martello al Qds.it, "Si grida su Kabul, ma c'è silenzio assoluto sui migranti e sulla popolazione di un'isola, la nostra, che da sola deve reggere il peso dell'immigrazione dal Mediterraneo"

Dopo il boom di sbarchi dei giorni scorsi – e l’arrivo ieri sera di nove tunisini soccorsi mentre erano alla deriva – nell’hotspot di Lampedusa si trovano attualmente settecentocinquanta persone.

Ma già stamattina centoventi minori non accompagnati saranno trasferiti stamattina sulla terraferma a bordo di navi di linea.
“Altri ottanta – ha sottolineato il sindaco dell’isola, Totò Martello – saranno trasferiti questa sera e dunque nell’hotspot di contrada Imbriacola, che può ospitarne duecentocinquanta, resteranno cinquecento persone”.

Il resto sarà trasferito presto a bordo della nave quarantena Azzurra, che si trova già in rada.

Mentre parliamo con il sindaco, Martello viene avvisato dell’arrivo di un’altra dozzina di persone soccorse in mare dalla motovedetta.

E, riprendendo la sua denuncia dei giorni scorsi, quando si chiedeva per quale motivo il governo italiano affrontasse in maniera diversa l’emergenza profughi dall’Afghanistan rispetto a quella degli arrivi dal Mediterraneo, ha detto: “Da una parte c’è chi grida, dall’altra un silenzio assoluto”.

“E questo – ha aggiunto – non soltanto nei confronti migranti, ma anche della popolazione di Lampedusa. Davvero non riesco a capire per quale motivo tutto il peso dell’immigrazione dal Mediterraneo debba ricadere su un’isoletta di 22 chilometri quadrati e con appena 6.500 abitanti”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684