Strangola la moglie dopo una lite, fermato un 49enne - QdS

Strangola la moglie dopo una lite, fermato un 49enne

web-mp

Strangola la moglie dopo una lite, fermato un 49enne

web-mp |
domenica 16 Gennaio 2022 - 13:47

L'autore dell'omicidio è un operaio marocchino di 49 anni nei confronti del quale è stato emesso un provvedimento di fermo. Avrebbe confessato l'omicidio a proprio datore di lavoro

Un litigio tra le mura domestiche, terminato in tragedia. Una donna è stata uccisa, strangolata nella camera da letto dal marito. E’ successo in una abitazione in Motta Santa Lucia, nel catanzarese.

Fermato il marito

Con questa ipotesi accusatoria la Procura di Lamezia Terme ha ordinato il fermo di indiziato di delitto, con l’accusa di omicidio volontario aggravato, a carico di un operaio marocchino di 49anni, provvedimento eseguito stamani dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soveria Mannelli, supportati dai colleghi della Stazione di Conflenti e del Nucleo Investigativo del Gruppo della città della Piana.

Sul luogo dell’omicidio sono intervenuti gli specialisti della Sezione Rilievi del Reparto Operativo di Catanzaro ed medico legale, coordinati ovviamente dal magistrato di turno della procura lametina che ha assunto la direzione delle indagini.

La ricostruzione

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, nella serata di ieri, sabato 15 gennaio, al termine di una lite l’uomo avrebbe aggredito la consorte, soffocandola fino alla morte.

La confessione al datore di lavoro

È stato lo stesso 49enne a raccontare l’accaduto al proprio datore di lavoro, un italiano titolare di una impresa edile del posto che ha subito avvisato i carabinieri che, intervenuti immediatamente, hanno dunque rintracciato e fermato il presunto assassino.

Lo stesso magistrato dopo l’interrogatorio del fermato ne ha disposto poi il fermo.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684