Nuovi stalli a pagamento in città, le “ragioni” dell’Amministrazione - QdS

Nuovi stalli a pagamento in città, le “ragioni” dell’Amministrazione

Pietro Vultaggio

Nuovi stalli a pagamento in città, le “ragioni” dell’Amministrazione

venerdì 10 Maggio 2019 - 00:05
Nuovi stalli a pagamento in città, le “ragioni” dell’Amministrazione

L’assessore D’Alì: “Scelta necessaria per una migliore fruizione dei parcheggi”. Decisione che ha suscitato il disappunto dei residenti di via Cristoforo Colombo

Dopo la realizzazione dei nuovi stalli di sosta a pagamento in via Cristoforo Colombo, i residenti hanno fatto sentire il loro disappunto per le decisioni prese dall’amministrazione Tranchida. “Scrivo per segnalare – si legge nella lettera di Leo Lisciandra, uno degli abitanti della zona – l’ennesima presa in giro dell’amministrazione comunale. Hanno trasformato trenta posti a pagamento in posti per residenti in Corso Italia, pubblicizzando la cosa come un intervento a favore dei residenti del centro storico. Hanno, anche, trasformato a pagamento più di cento posti in via Cristoforo Colombo, che ha rappresentato, per lunghi anni, uno <> libero per gli automobilisti. In poche parole, hanno tolto cinquanta e messo cento. Stanno definitivamente uccidendo il centro storico. I pochi residenti fanno veramente fatica a vivere”.

La risposta non tarda ad arrivare ed è a firma di Rosalia d’Alì, assessore al centro storico, e di Massimo La Rocca, amministratore unico ATM SpA Trapani: “La trasformazione da area bianca ad area blu, con tariffa a 10 centesimi di euro all’ora, si è resa necessaria per dare una regola ad una via dove la sosta lunga, a volte anche mensile dei cittadini e non, non dava possibilità di trovare parcheggio per i cosiddetti avventori o per i semplici fruitori del mercato del pesce e neanche ai residenti. Come per il perimetro di piazza Vittorio Emanuele, anche su via Colombo sarà data la possibilità ai residenti del centro di usufruire di abbonamenti al costo di 5 euro al mese.

Pensiamo, quindi, che a tutti i cittadini del centro urbano la possibilità di sosta per i residenti e per i possessori di CUDE sia aumentata grazie anche alla regolamentazione di aree a pagamento con tariffa sociale. In ultimo, anticipiamo che nei prossimi giorni sarà predisposta un’ordinanza per la realizzazione di stalli gialli per residenti in piazza Generale Scio”. Scelte nuove per una Trapani che cambia e che vuole migliorarsi. Una Trapani che deve avere una migliore fruizione veicolare per gli abitanti e per i turisti che sono di passaggio, affinchè possano ritornare.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684