Obbligo pagamenti elettronici: bonus sul Pos per imprese e commercianti - QdS

Obbligo pagamenti elettronici: bonus sul Pos per imprese e commercianti

web-mp

Obbligo pagamenti elettronici: bonus sul Pos per imprese e commercianti

web-mp |
martedì 07 Giugno 2022 - 09:12

Fino al 30 giugno, per agevolare chi deve mettersi in regola, il governo ha disposto tre incentivi sotto forma di credito d’imposta. Ecco quali sono

Dal 1 luglio 2022 scatterà l’obbligo per imprese, commercianti e professionisti di accettare i pagamenti elettronici, per non incorrere in pesanti sanzioni. Fino al 30 giugno, per agevolare chi deve mettersi in regola con il Pos, il governo ha prorogato tre agevolazioni. Ecco quali sono.

  • credito d’imposta sulle commissioni relative a pagamenti con Pos;
  • credito d’imposta per l’acquisto, il noleggio o l’utilizzo di Pos collegati ai registratori di cassa;
  • credito d’imposta per l’acquisto di sistemi evoluti di incasso, che contestualmente al pagamento consentono anche la memorizzazione e trasmissione telematica dei dati.

Per quanto riguarda il credito d’imposta sulle commissioni maturate per i pagamenti elettronici si è previsto un bonus del 100% per le somme addebitate sulle transazioni con carte o bancomat mediante strumenti collegati a registratori di cassa. Il diritto al credito d’imposta in misura integrale è però previsto per un periodo limitato e proprio fino al 30 giugno 2022, data di avvio del Pos obbligatorio.

Dal 1 luglio si tornerà alla misura originaria, che sarà quindi pari al 30% delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate mediante carte di credito, di debito o prepagate.

L’altra agevolazione riguarda il credito d’imposta per l’acquisto, il noleggio o l’utilizzo di strumenti che consentono ai consumatori finali di pagare con carte e bancomat. Il bonus spetterà esclusivamente in caso di acquisto di Pos collegati ai registratori di cassa telematici, per un importo massimo di 160 euro.

Chi si dota di strumenti di pagamento elettronico che consentono anche la memorizzazione e trasmissione dei dati potrà contare su un bonus fino a 320 euro per soggetto.

I crediti d’imposta non concorrono alla formazione del reddito del beneficiario e possono essere utilizzati esclusivamente in compensazione dopo il sostenimento della spesa.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001