Palermo, bocciata la mozione di sfiducia a Leoluca Orlando - QdS

Palermo, bocciata la mozione di sfiducia a Leoluca Orlando

redazione web

Palermo, bocciata la mozione di sfiducia a Leoluca Orlando

martedì 15 Settembre 2020 - 06:23
Palermo, bocciata la mozione di sfiducia a Leoluca Orlando

Respinta con venti voti contrari e diciannove a favore, mentre per passare ne avrebbe dovuto ottenere ventiquattro. Il Sindaco parla di "accattonaggio politico" e sottolinea, "non tiro i remi in barca, c'è tanto da fare e nessuno lo sa meglio di me". Le reazioni da destra a sinistra

Leoluca Orlando resta sindaco di Palermo: al termine di una lunga discussione cominciata ieri mattina, a tarda sera è stata bocciata la mozione di sfiducia presentata nei giorni scorsi dai consiglieri dell’opposizione e discussa nella Sala delle Lapidi.

Al momento del voto sulla sfiducia, per la quale sarebbero stati necessari ventiquattro voti, erano presenti in aula trentanove consiglieri.

I favorevoli sono stati diciannove (il numero dei firmatari della mozione, sottoscritta da Forza Italia, Lega Nord, Fdi, +Europa, Oso e da esponenti del gruppo misto), contrari venti.

La maggioranza ha votato compatta per il no, assente solo un consigliere.

Accattonaggio politico

“Ho visto in aula accattonaggio politico, ma la maggioranza è stata inossidabile” ha detto Orlando commentando l’esito del voto.

“Questa coalizione – ha aggiunto – è unione di minoranze, ma diventa maggioranza nella città perché esiste una visione condivisa e io ne sono il garante. Se dovessi constatare che non c’è la volontà di dare risposte alla città, un’assenza di condivisione della visione da parte della maggioranza sarei io a staccare la spina”.

Città dei diritti di tutti

Secondo Orlando per l’opposizione di destra “c’è un’ossessione per Ztl, migranti, diritti delle coppie omosessuali, attività artistiche”.

“Rivendico – ha concluso – di aver fatto di Palermo una città dell’affermazione dei diritti di tutti e di ciascuno”.

Orlando, c’è tanto da fare

“C’è tanto da fare – aveva detto il sindaco nel suo intervento in aula – e nessuno meglio di me conosce i problemi di questa città. Sono tutto tranne che stanco. Non tiro i remi in barca”.

E ha annunciato che “dal 30 settembre riprenderemo gli incontri con la città. Prima del lockdown ne avevamo fatti 65, bisogna continuare senza avere paura del dissenso”.

I commenti da destra a sinistra

Per Igor Gelarda (Lega Nord), tra i firmatari della mozione, “Orlando è ostaggio della sua maggioranza che non rinuncia alle poltrone”.

“Il tempo della pazienza per noi è scaduto da tempo, così i cittadini restano e resteranno senza servizi”, ha detto il capogruppo di Fratelli d’Italia Francesco Scarpinato.

“I problemi non ancora risolti – ha detto il capogruppo Pd in consiglio comunale Rosario Arcoleo – vanno affrontati senza perdere tempo: rifiuti, cimiteri, trasporto pubblico e periferie restano temi vivi e va dato un segno di svolta immediato, con scelte condivise”.

“Non abbiamo fatto il gioco dei leghisti – ha sottolineato il capogruppo di Italia Viva Dario Chinnici – ma dobbiamo cambiare rotta: non ascoltiamo da tempo la città. Il sindaco corregga subito il tiro, serve il dialogo”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684