Inaugurato il Polo dell'Esercito a Palermo, ecco la sua funzione - QdS

Inaugurato il Polo dell’Esercito a Palermo, ecco la sua funzione

web-iz

Inaugurato il Polo dell’Esercito a Palermo, ecco la sua funzione

web-iz |
mercoledì 14 Luglio 2021 - 13:49

Restituire un luogo che conserva la memoria del passato alla città di  Palermo, ai suoi cittadini e a tutti coloro che vorranno fruire degli ampi spazi rinnovati e restaurati. È questo l’obiettivo dell’apertura del nuovo Polo informativo, espositivo e culturale dell’Esercito inaugurato lo scorso 13 luglio presso la caserma Ruggero Settimo a Palermo.

Si tratta del primo luogo d’incontro permanente tra militari e cittadinanza grazie al quale l’Esercito Italiano apre le proprie porte ai cittadini e si fa memoria concreta e tangibile della storia di cui è stato artefice e protagonista. 

Il Polo informativo, espositivo e culturale dell’Esercito a Palermo è stato realizzato dal Comando Militare dell’Esercito in Sicilia in sinergia con le maggiori istituzioni locali  all’interno di un’antica sede di epoca medievale ricca di affreschi cinquecenteschi e secenteschi. 

L’evento realizzato in occasione dell’inaugurazione, avvenuta lo scorso 13 luglio, è stato moderato da Elvira Terranova, giornalista di Adn-Kronos, ed allietato dagli interventi musicali del Maestro Dario Adamo, tenore, accompagnato al piano da Lavinia Taormina e dalla Fanfara dei bersaglieri.

Il comandante militare dell’Esercito in Sicilia, generale di divisione Maurizio Angelo Scardino, alla presenza delle massime autorità, ha raccontato la genesi dell’iniziativa e le motivazioni sociali e culturali che ne sono alla base raccontando gli sforzi compiuti dalla forza armata sull’isola in termini di valorizzazione del patrimonio di cui dispone, di guida allo studio della storia soprattutto nei confronti delle giovani generazioni e di attenzione alle tante criticità presenti sul territorio.

“Il nostro obiettivo è avvicinare l’esercito ai cittadini in modo da restituire la memoria storica del nostro passato che è la base principale cui attingere per costruire il futuro consapevoli di ciò che siamo stati – ha detto il comandante e ha continuato -.  L’Esercito Italiano ha cambiato volto in questi primi decenni del XXI secolo e oggi, con determinazione e professionalità, si presenta quale istituzione impegnata a 360 gradi sul territorio nazionale e nelle missioni internazionali per la gente e tra la gente.

Con tali sentimenti, l’Esercito Italiano, pur fortemente impegnato nelle proprie competenze istituzionali, è profondamente radicato sul territorio, nel quale si conferma operatore di sicurezza e strumento di utilità sociale, si propone quale protagonista e depositario delle esperienze più significative della storia d’Italia, dal Risorgimento ad oggi, desideroso di condividerle con le nuove generazioni ed è consapevole e dinamico custode di un patrimonio architettonico, storico e culturale, da valorizzare e rendere fruibile al grande pubblico” ha concluso. 

Presente all’evento anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che ha così commentato l’iniziativa: “L’Esercito a Palermo non difende, rigenera. Sono qui per ringraziare il comandante per l’abnegazione con la quale si è perfettamente inserito nell’operazione di cambiamento culturale della città. Prima di oggi io, come tanti palermitani, non conoscevo questa realtà e sono grato per ciò che è diventata. Sarà mia intenzione invadere pacificamente questi spazi con tante attività che diano il senso di continuità e attualizzino il recupero”.

“Abbiamo grande bisogno di offerta formativa e di spazi adatti a questo scopo. Questo polo rappresenta un recupero importante che destina nuove sedi alle attività della città di Palermo rigenerandole e facendole tornare a nuova vita. La Sicilia ha bisogno di alta formazione ma anche di formazione continua che consenta la riqualificazione e siamo lieti di individuare nuove opportunità finalizzate a questo scopo” ha continuato Fabrizio Micari, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Palermo. 

La struttura si pone come centro multifunzionale adatto a diverse esigenze della popolazione. Innanzitutto offre un punto informativo finalizzato alla promozione delle opportunità professionali e formative disponibili in Forza Armata a favore dei giovani siciliani . Un infopoint che opera, sia in presenza che da remoto, per il reclutamento, per le opportunità post-servizio militare e per l’accesso ai servizi al pubblico, ad esempio per le certificazioni relative al servizio militare prestato.

Dispone, inoltre, di diverse sale espositive e poli-funzionali aperte al pubblico all’interno della caserma Ruggero Settimo. Un susseguirsi di esposizioni e diorami che raccolgono cimeli militari dal Risorgimento alle due guerre mondiali ma anche pronte ad accogliere mostre temporanee,  congressi, incontri, dibattiti, rappresentazioni teatrali o concerti, disponibili e aperte anche a fruitori esterni. Un’iniziativa sicuramente degna di nota che servirà ad avvicinare anche ì millenials al mondo militare.

Manuela Zanni

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684