Parmitano Presidente! - QdS

Parmitano Presidente!

webms

Parmitano Presidente!

Giovanni Pizzo  |
mercoledì 10 Agosto 2022 - 09:24

In una Sicilia dove la campagna elettorale si fa sempre più complicata, le soluzioni a una crisi politica senza precedenti potrebbero non essere a Roma o a Palermo.

Il destino della Sicilia sarà scelto a Roma. Così ha deciso il vertice del centrodestra, ha deciso di non decidere, non potendo trovare una quadra nell’intricato mondo siciliano, troppo immersi in rancori, ambizioni, sfiducie e rivalse reciproche. Hanno deciso di spostare la scelta più in alto, a Roma.

Siamo sicuri che Roma sia il posto giusto? Che sia un luogo abbastanza alto e obiettivo per scegliere il meglio per la Sicilia? Perché non pensiamo ad un luogo più alto, in cui la Sicilia si veda bene, definita nella sua forma Trinacria?

Io proporrei Luca Parmitano Presidente della Sicilia, lui la definisce iconica e inconfondibile, “Bedda” e ammirata da tutti gli astronauti del mondo. Da lì brutture e munnizza non si vedono. Parmitano è l’astronauta europeo con più esperienza in Europa, è il Draghi dello Spazio, una persona che serve la comunità con disciplina, coraggio ed onore. Una persona competente, abituata a compiti e missioni impossibili. Dotata di competenza e prestigio internazionale. Proprio quello di cui abbisogna questa nostra terra di Sicilia in un momento di totale impazzimento dello scenario. Con un centrodestra che non sceglie, i 5 Stelle prossimi a fare i Calenda, abbandonando il PD, la Chinnici che pare pronta alla rinuncia, sempre che la sua campagna sia partita, e con Cateno che è ufficialmente corda pazza dell’isola che riserverà molte sorprese.

La colpa è della Luna, quando si avvicina troppo alla terra fa impazzire tutti, diceva Shakespeare e ci ricorda Parmitano. Evidentemente nelle sue fasi lunari il satellite della terra ha puntato sulla Sicilia e gli effetti si vedono. E se è un problema astrofisico a questo punto i siciliani potrebbero puntare sul loro figlio migliore, quello che non intriso da fanghi e circostanze terrene può aver l’obbiettività, e l’abitudine agli sforzi impossibili, per riportarci sulla rotta giusta, prima che la deriva della Storia ci scarichi in un buco nero che nemmeno William Hawking immaginerebbe.

Terminiamo questa lotteria del consenso impazzito e nominiamo Parmitano Presidente. Subito!
Così è se vi pare.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684