Pil più alto del previsto, grandi manovre sulle tasse - QdS

Pil più alto del previsto, grandi manovre sulle tasse

redazione web

Pil più alto del previsto, grandi manovre sulle tasse

domenica 28 Novembre 2021 - 06:00

Per il Centro studi di Confindustria crescerà fino al 6,4%. Sul fisco domani il ministro Franco vede i sindacati dopo la manifestazione di Milano. Di Maio per il taglio delle tasse. E anche Salvini

Solida ripresa della crescita quest’anno, ma all’orizzonte si addensano nubi per la mancanza di materie prime e per la risalita dei contagi da Covid in queste ultime settimane.

Queste le stime del Centro Studi di Confindustria, secondo il quale “Grazie al robusto rimbalzo del terzo trimestre e ai dati migliorati per il primo, il 2021 potrebbe chiudersi con un Pil italiano a +6,3/6,4%, più di quanto previsto in ottobre”.

Il ministro dell’Economia Daniele Franco convocato per domani i sindacati per discutere del tema del fisco.

Per il segretario della Cgil, Maurizio Landini, “Servono più di otto miliardi di euro”.

Ieri migliaia di persone avevano manifestato a Milano con Cgil-Cisl e Uil contro la manovra economica.

Anche per il ministro degli esteri Luigi Di Maio “E’ arrivato il momento di abbassare le tasse”.

“Non è più rinviabile” ha scritto l’esponente del M5s su Facebook.

“Abbiamo trovato – ha spiegato – una prima intesa, da definire e migliorare ulteriormente, ma è una buona base di partenza. Per la prima volta aiutiamo concretamente il ceto medio”, sottolineando che le proposte vengono dal Movimento.

Intanto il capo della Lega Matteo Salvini ha chiesto la rottamazione delle cartelle Equitalia già pronte a partire.

“Otto miliardi di tasse in meno per tutti – ha detto, condividendo, di fatto, l’analisi di Landini – è un successo della Lega e per l’Italia. Penso che nessuno metterà in discussione questo”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684