Porto dell'Etna a Marina di Riposto, una porta aperta sul Mediterraneo - QdS

Porto dell’Etna a Marina di Riposto, una porta aperta sul Mediterraneo

redazione

Porto dell’Etna a Marina di Riposto, una porta aperta sul Mediterraneo

mercoledì 22 Giugno 2022 - 08:02

Ubicato tra Catania e Taormina, questo porto ha da sempre svolto un ruolo strategico sul lato commerciale. Ma oggi più che mai, il Porto dell’Etna è diventato un porto turistico d’eccellenza

A Marina di Riposto, vi è un luogo da cui si può ammirare la meraviglia che contraddistingue la Sicilia come se si trattasse di una vera cartolina. E’ il Porto dell’Etna, chiamato così proprio per la vista mozzafiato sul maestoso vulcano Etna, che tutti coloro che giungono dal mare o passeggiano semplicemente su uno dei suoi splendidi moli possono godersi. Ubicato tra Catania e Taormina, questo porto ha da sempre svolto un ruolo strategico sul lato commerciale. Ma oggi più che mai, il Porto dell’Etna è diventato un porto turistico d’eccellenza.

La sua posizione strategica sulla costa orientale lo rende infatti il punto di approdo perfetto per tutti coloro che raggiungono la Sicilia in barca o yacht da ogni parte del mondo, e che da lì vogliono iniziare ad esplorarla potendo contare su servizi all’avanguardia ed ecosostenibili. Per la stagione estiva, il bacino turistico si presenta infatti con uno stile rinnovato grazie alla ristrutturazione appena completata, svolta puntando su uno sviluppo economico e ambientale che rispecchia appieno le esigenze della cittadina marinara. A cominciare dal restyling del Bistrò, che si presenta totalmente rinnovato come punto di ristoro moderno e dai toni anche glamour, da cui godere del tramonto in riva al mare con un drink in mano. Così facendo, il Porto dell’Etna torna ad essere punto di ritrovo per la movida proveniente dalla provincia di Catania e Messina. Un passo importante per la società Marina di Riposto, che risponde all’esigenza di voler seguire la crescita dei flussi turistici. Saranno tanti infatti gli eventi che animeranno il piazzale “Lucio Dalla”, per la gioia della movida sulla costa ionica.

Seguendo sempre le ultime tendenze e facendosi portavoce di un messaggio di responsabilità ambientale, il Porto dell’Etna, che nel 2004 ha ottenuto la Certificazione ambientale ISO 14001, può vantare oggi la denominazione di porto turistico detto “Green-port”, grazie ai lavori di ammodernamento e potenziamento degli impianti dei mesi scorsi. Seguendo la nuova transizione energetica, sono state create nuove pensiline fotovoltaiche nell’area del parcheggio, così come due colonnine di ricarica elettrica e un impianto potenziato per le colonnine di acqua e luce. Per farlo, sono state adottate fonti di energia rinnovabile, che lo hanno trasformato in una struttura portuale ad emissioni zero e a costo energetico azzerato.

Vera punta di diamante del Porto dell’Etna continua ad essere poi il suo cantiere navale che, con un piazzale di 5.000 mq e un capannone di 1.000 mq, garantisce assistenza permanente alle imbarcazioni provenienti da ogni parte del mondo. Punto riferimento sulla costa orientale della Sicilia, il cantiere è attrezzato per ogni genere di operazione di manutenzione ordinaria e straordinaria, per la lavorazione della vetroresina e del legno, grazie ad una falegnameria che realizza lavori sia per gli interni che per gli esterni. Ma non solo, vengono realizzati anche coperte in teak, carabottini, calafataggio e lavori di ristrutturazione di ogni genere. Molto efficiente è anche l’officina meccanica, dotata delle migliori attrezzature e di un personale altamente qualificato nel settore metalmeccanico ed elettromeccanico. Fornito di torni, frese, saldatrici e tanto altro, per garantire assistenza a motori fuori ed entro bordo, il cantiere navale è sempre pronto a fornire assistenza con i massimi standard di servizio, dal momento che il porto accoglie anche maxi-yacht superiori ai 30 metri. C’è quindi un luogo in cui divertimento, sostenibilità, eccellenza e assistenza vanno di pari passo, ed è proprio il Porto dell’Etna a Marina di Riposto.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684