Poste italiane mette in guardia i clienti, occhio alle truffe per sms e mail - QdS

Poste italiane mette in guardia i clienti, occhio alle truffe per sms e mail

web-dr

Poste italiane mette in guardia i clienti, occhio alle truffe per sms e mail

web-dr |
venerdì 05 Novembre 2021 - 11:27

I consigli di Poste e gli accorgimenti da seguire per non cadere vittime delle sempre più frequenti truffe (tramite sms e posta elettronica)

Il Gruppo Poste Italiane è sempre in prima linea nel proteggere i dati dei suoi clienti ed offrire sicurezza nelle loro operazioni finanziarie. E così è arrivato a tutti i clienti di Poste una mail per metterli in guardia dalle truffe (anche tu vittima del falso sms che ti segnala l’accesso al tuo conto?).

“Se ricevi un SMS o una mail che, con tono d’urgenza, ti invita a cliccare su un link per “verificare”, “riattivare” il tuo conto corrente, libretto di risparmio o la tua carta bloccata/sospesa, oppure per “aggiornare” i tuoi dati o le tue password, non cadere nella trappola!

Poste Italiane S.p.A. e le Società del Gruppo Poste Italiane nella loro attività di comunicazione verso la clientela non chiedono mai di fornire i codici personali mediante SMS, e-mail, social o chiamate tramite operatori telefonici, o di accedere a link per completare procedure di aggiornamento o securizzazione dei dati, o per riattivare operatività e utenze.

Ricorda che ci sono piccoli accorgimenti quotidiani che puoi seguire:

  • Custodisci con attenzione i
    tuoi codici di sicurezza di carte/conti/libretti, ad esempio PIN, codice
    conto, codice PosteID etc..
  • Non fornire a terzi alcuna credenziale e/o dato personale.
  • Non dar seguito a e-mail
    o messaggi con link
    , dove ti vengono richieste informazioni o
    codici personali, o ti viene chiesto di completare procedure di
    aggiornamento dati o riattivazione utenze, se ricevi una di queste
    comunicazioni non cliccare sul link contenuto nel messaggio.
  • Non dar seguito a
    richieste di scaricare APP/SW di qualsivoglia natura sui tuoi dispositivi
    mobili o PC fissi.
  • Non ti fidare di messaggi, e-mail e/o SMS,
    allarmanti su un blocco di conto corrente/carta/libretto di risparmio, su
    pagamenti insoluti o su addebiti inaspettati.

Verifica sempre i link ai quali accedi e nei quali inserisci i tuoi dati, e assicurati che riportino la sigla “https://” e non con “http://”. Inoltre, i siti web protetti contengono un lucchetto visibile all’interno del browser (es. nella parte in basso a destra o nella barra di navigazione). Cliccando due volte sul lucchetto, è possibile verificare l’esistenza di un “certificato” di autenticità del sito”.

Dario Raffaele

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684