Quindicenne ucciso a Napoli, omicidio volontario - QdS

Quindicenne ucciso a Napoli, omicidio volontario

redazione web

Quindicenne ucciso a Napoli, omicidio volontario

martedì 03 Marzo 2020 - 10:46

Questa l'accusa ipotizzata dalla Procura di Napoli per il carabiniere di 23 anni che la notte tra sabato e domenica a Napoli, ha sparato contro Ugo Russo. Quest'ultimo, con un complice, aveva tentato di rapinarlo con una pistola giocattolo

Omicidio volontario, non eccesso colposo di legittima difesa.

Questa l’accusa formulata dalla Procura della Repubblica di Napoli per il carabiniere di 23 anni che la notte tra sabato e domenica a Napoli, mentre era fuori servizio, ha ucciso Ugo Russo, un quindicenne armato di una pistola giocattolo priva del tappo rosso, che stava, con un complice, tentando di rapinargli l’orologio.

Il ragazzo è stato colpito due volte dall’arma del militare, che ha sparato tre colpi.

L’accusa farebbe pensare che la denuncia del padre di Russo, il quale, dopo aver visto il corpo del figlio, ha parlato di una vera e propria esecuzione, con un colpo di pistola alla nuca, potrebbe essere realistica.

Il padre, con altri parenti, dopo la visita all’obitorio, ha devastato il Pronto soccorso.

La vittima era con un complice, di 17 anni, fermato dai carabinieri con l’accusa di tentata rapina, formulata dalla Procura per i Minorenni. Da lui, e dalla fidanzata del giovane carabiniere, gli investigatori sperano di acquisire importanti informazioni.

Nelle tasche del ragazzo ucciso sono stati trovati un orologio di marca Rolex e una catenina, probabilmente bottino di una precedente rapina.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684