Ragusa Ibla, il sistema parcheggi “È totalmente da rivedere” - QdS

Ragusa Ibla, il sistema parcheggi “È totalmente da rivedere”

Stefania Zaccaria

Ragusa Ibla, il sistema parcheggi “È totalmente da rivedere”

mercoledì 13 Ottobre 2021 - 00:30

L’appello a riconsiderare l’intera organizzazione arriva dal presidente Confimprese, Occhipinti: “Centro storico intasato da auto, disparità di trattamento negli stalli riservati ai residenti”

RAGUSA – Non convince il sistema parcheggi di Ragusa Ibla. Mal distribuiti e insufficienti, con una viabilità vulnerabile soprattutto nella stagione estiva.

Ecco cosa ne pensa Confimprese che, tramite il presidente provinciale Giuseppe Occhipinti, traccia un bilancio dei mesi appena trascorsi.

“Il sistema parcheggi e la viabilità in generale è totalmente da rivedere – ha sottolineato Occhipinti -. Il centro storico, in alcune ore, è stato intasato da auto di non autorizzati. La creazione degli stalli di sosta ha creato una disparità di trattamento con parcheggio riservato ai residenti h24, strade con parcheggio consentito dalle ore 20 alle ore 8 del mattino, aree riservate alla sosta di ospiti delle strutture ricettive con segnaletica priva della prescritta autorizzazione ministeriale. Un caos che ha creato ulteriori disagi”.

L’invito, ancora una volta, lo rivolgiamo al sindaco e all’assessore alla Viabilità – ha aggiunto il presidente di Confimprese – a predisporre, nel più breve tempo possibile, un tavolo di concertazione con le organizzazioni di categoria e con il comitato dei residenti, per predisporre un nuovo e funzionale sistema parcheggi di interscambio utilizzando anche i parcheggi interrati nella parte superiore della città”.

Il sistema parcheggi, a Ragusa Ibla, è quindi da rivedere ed anche gli stalli di sosta riservati ai taxi andrebbero ben delimitati eliminando quelli in disuso.

“Anche le aree di sosta per i tassisti andrebbero regolamentati – ha aggiunto Occhipinti -. Il parcheggio in questione di via Maria Paternò Arezzo riservato ai taxi è stato oggetto di una riunione con il rappresentante dei tassisti che ha chiesto di poter parcheggiare nella parte alta di piazza Duomo per ragione di visibilità. La proposta è stata accolta favorevolmente dagli organi competenti, ma ancora oggi non hanno rimosso il cartello. Probabilmente per continuare a fare cassa a spese di qualcuno che, per qualche minuto, lascia lì la propria auto. Allora mi chiedo se questo serve a fare cassa e se così non fosse cosa aspettano a regolamentarlo”.

La questione, dal punto di vista dell’Amministrazione, è piuttosto complessa considerando proprio la natura e lo skyline di Ragusa Ibla. Per provare a ovviare a questo problema, intanto, proprio in questi giorni ha preso il via il servizio sperimentale dei monopattini elettrici in sharing.

Sono 300 i mezzi messi a disposizione, in modalità station-based, per muoversi a Ragusa Ibla, in centro e a Marina di Ragusa.

“Una soluzione intelligente e a basso impatto ambientale – ha evidenziato il vice sindaco con delega alla Mobilità sostenibile Giovanna Licitra – funzionale allo snellimento del traffico urbano che l’utilizzo di un mezzo green e flessibile può favorire”.

“Mi sono fortemente battuta – ha concluso Licitra – perché questa scelta green assieme a tante altre che si potranno metter in campo, possano finalmente concretizzare le politiche di questa Amministrazione comunale in ordine ai temi ambientali attuando tutti quegli interventi che promuovono il ricorso alla mobilità sostenibile”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684