Ambiente, sequestrata isola ecologica a Rodì Milici, sindaco denunciato - QdS

Ambiente, sequestrata isola ecologica a Rodì Milici, sindaco denunciato

web-mp

Ambiente, sequestrata isola ecologica a Rodì Milici, sindaco denunciato

web-mp |
mercoledì 04 Agosto 2021 - 09:34

Il sindaco è stato segnalato alla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, insieme all'operaio sorpreso a depositare i rifiuti nelle aree non autorizzate

I carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto e del Nucleo operativo ecologico di Catania hanno sequestrato l’isola ecologica di Rodì Milici.

L’attività, volta alla verifica del corretto iter di trattamento e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e degli ingombranti, avrebbe fatto emergere alcune irregolarità che hanno portato anche alla denuncia di Aliberti Eugenio, sindaco del Comune di Rodì Milici e responsabile dell’area Tecnica comunale, a cui compete la gestione dell’isola ecologica, per mancanza di requisiti e condizioni per la conduzione e omessa comunicazione agli enti competenti nella gestione dell’isola ecologica, nonché gestione illecita dei rifiuti, deposito incontrollato di rifiuti in aree non autorizzate e mancanza di autorizzazione allo scarico di acque reflue di dilavamento dei rifiuti e del piazzale dell’isola ecologica.

Al vaglio dell’autorità giudiziaria, la posizione di un operaio, sorpreso dai carabinieri mentre, per mezzo della spazzatrice comunale, depositava rifiuti in aree non autorizzate.

In particolare, i militari hanno rilevato che l’isola ecologica operava in assenza di comunicazione di attivazione agli Enti competenti. Inoltre, è stata accertata anche la mancanza dell’autorizzazione allo scarico delle acque reflue di dilavamento del piazzale dell’isola ecologica e degli stessi rifiuti, che venivano convogliati direttamente nella pubblica fognatura.

Il controllo è stato esteso anche nell’area e nei locali dell’adiacente ex mattatoio comunale, mai completato, dove sono stati rinvenuti altri rifiuti speciali depositati in maniera incontrollata e non autorizzata.

All’esito delle verifiche il sindaco è stato segnalato alla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, insieme all’operaio sorpreso a depositare i rifiuti nelle aree non autorizzate.

I militari hanno sequestrato anche il mezzo adibito a spazzatrice, di proprietà del Comune e sprovvisto della copertura assicurativa.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684